Riprende l’attività della Banda Comunale di Gubbio. Il 15 maggio saranno indossate le nuove divise ceraiole

Salvo imprevisti meteorologici, nella splendida e accogliente cornice del Chiostro Maggiore del Complesso di San Pietro il 16 maggio all’orario canonico delle 18,00, la Banda Comunale di Gubbio terrà il tradizionale e attesissimo Concerto in onore di Sant’Ubaldo

GUBBIO – Riprende frenetica, come ogni cosa in questo periodo, l’attività della Banda Comunale

Domenica 7 aprile, presso la sede di via Cairoli si è tenuta l’assemblea generale dell’Associazione Banda Comunale di Gubbio. Alla presenza del sindaco Filippo Mario Stirati e dell’assessore Gabriele Damiani e di un folto numero di soci, il presidente Marco Bellucci e il M°. direttore Nolito Bambini hanno relazionato sulle attività tenutesi nel 2018.

Sono già ricominciate le prove per la preparazione del concerto in onore di Sant’Ubaldo. Questo sarà il compendio e il risultato dei nostri sforzi primaverili che cominceranno il 25 aprile quando apriremo il corteo dell’anniversario della Liberazione. Seguirà il corteo del 1° maggio, festa dei Lavoratori; la domenica successiva accompagneremo i Ceri nel loro rientro in Città prima della grande Festa.

L’allegro servizio del 14 dopo il suono del Campanone darà il via alla grande Festa che il giorno dopo ci vedrà impegnati alle 8,00 dalla chiesetta dei Muratori, alle 10,30 dal palazzo del Capitano del Popolo, alle 21,00 da via Dante per il rientro dei Santi. Il 15 maggio sfoggeremo le nuove divise ceraiole realizzate con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia.

Salvo imprevisti meteorologici, nella splendida e accogliente cornice del Chiostro Maggiore del Complesso di San Pietro il 16 maggio all’orario canonico delle 18,00, la Banda Comunale di Gubbio terrà il tradizionale e attesissimo Concerto in onore di Sant’Ubaldo

Il Direttore M° Nolito Bambini, come tributo al Patrono e alla Città ha proposto un programma agile e divertente che sintetizza il percorso artistico compiuto dal nostro complesso nell’arco dei sette anni trascorsi dalla sua ricostituzione. Un programma vario estratto dal nostro vasto repertorio, che sicuramente non deluderà l’affezionato e sempre più numeroso pubblico.

Autori illustri e rivisitazioni di brani famosi per concludere “hilariter” i festeggiamenti in onore del Santo Patrono. La domenica successiva, le tre sonate canoniche per i Ceri Mezzani; domenica 2 giugno stessa cosa per i Ceri Piccoli.

Associazione Banda Comunale di Gubbio

venerdì 12 aprile 2019 - 13:36|Articoli, Cultura e Spettacolo|