Inaugurata alla Galleria della Porta la mostra “Attraverso i miei occhi” a cura del Centro Diurno Arboreto

L’evento è stato realizzato in collaborazione con Colacem e con il patrocinio dell’Usl Umbria1 e del Comune di Gubbio. Nuova Dimensione è una cooperativa sociale presente da ben 38 anni nel territorio umbro. Gestisce servizi socio-sanitari ed è presente a Gubbio dal 2015, dove gestisce il Centro Diurno Socio Riabilitativo Educativo Arboreto, rivolto a disabili adulti

“Attraverso i miei occhi”

GUBBIO – E’ stata inaugurata oggi pomeriggio (giovedì 14 marzo) alla Galleria della Porta in Corso Garibaldi, la mostra artistico espressiva “Attraverso i miei occhi“, un percorso artistico educativo/terapeutico che ha visto coinvolti gli ospiti del Centro Diurno Arboreto da marzo 2018 ad oggi.

Essi si sono avvicinati all’osservazione di una vera e propria Opere d’Arte per avvicinarli al “Bello” scegliendone alcune e riproducendola allenando l’attenzione e la concentrazione.

Per la prima volta, le opere realizzate al Centro Diurno Arboreto sono esposte in una mostra artistico/espressiva che rimarrà aperta nei giorni 14, 15 e 16 marzo, dalle ore 16 alle 19, presso la Galleria della Porta. Sarà possibile incontrare di persona gli autori.

L’evento è stato realizzato in collaborazione con Colacem e con il patrocinio dell’Usl Umbria1 e del Comune di Gubbio. Per l’inaugurazione sono intervenuti Paola Sensi (Presidente Nuova Dimensione), Emilietta Calandrini (Assistente Sociale Centro Salute Gubbio), Rita Cecchetti (Vicesindaco Comune di Gubbio), Giovanni Colaiacovo (Presidente di Colacem).

Nuova Dimensione è una cooperativa sociale presente da ben 38 anni nel territorio umbro. Gestisce servizi socio-sanitari ed è presente a Gubbio dal 2015, dove gestisce il Centro Diurno Socio Riabilitativo Educativo Arboreto, rivolto a disabili adulti.

Gli interventi

Ad inizio inaugurazione la Presidente Paola Sensi ha affermato: “In queste occasioni sono sempre emozionata. A volte le parole non servono, questa è una mostra pubblica dove avviene l’integrazione di tutti i soggetti che vivono il territorio. Si tratta della messa a frutto del talento dei ragazzi che frequentano il Centro, le opere parlano di loro, che mettono a disposizione della comunità il loro talento artistico.

La Cooperativa è rispetto della persona e coesione sociale, valori che cerchiamo di rendere concreti con queste iniziative. Questo Centro ha tante possibilità e, insieme alle istituzioni, cercheremo di dare risposte sempre importanti“.

E’ quindi intervenuta Emilietta Calandrini: “Porto i saluti di tutto il Distretto Alto Chiascio. Sul territorio abbiamo ottimi Centri Diurni con professionalità e umanità. Rifacendomi al titolo della mostra, dico che gli occhi sono l’elemento principale per cogliere la nostra interiorità. Grazie a tutti per questa mostra“.

La vice sindaco Rita Cecchetti, con delega ai servizi sociali, ha spiegato: “Gubbio è ricca di Centri Diurni che permettono ai ragazzi di rimanere all’interno delle famiglie. Centri dove si fa riabilitazione, e ci si muove sul territorio, non si sta all’interno. Ringrazio i ragazzi e gli educatori“.

E’ poi intervenuta Sonia Bicchielli: “Il Centro socio sanitario riabilitativo accoglie 12 ospiti. E’ stato un percorso alla scoperta delle opere d’arte, durante il quale i ragazzi hanno sperimentato tecniche e sviluppato le loro capacità artistiche. E’ stato bello vedere attraverso i loro occhi eseguire queste opere“.

Sono intervenuti anche alcuni ragazzi autori delle opere esposte. Patricia: “Ho dipinto il quadro ‘Tramonto sul mare’, mi sono divertita molto e non sapevo di possedere questo talento“. Maria Pia: “Non pensavo davvero che potessi dipingere un quadro da esporre in una mostra“. Natalia: “Ho dipinto il quadro ‘Un mazzo di fiori’, mi piacerebbe rifare questa esperienza“.

Il Presidente Giovanni Colaiacovo ha concluso l’inaugurazione affermando: “I locali della Galleria della Porta sono sempre a disposizione. I ragazzi sono molto bravi e complimenti a chi ha collaborato“.

All’interno delle sale, affollate di cittadini e familiari intervenuti per l’inaugurazione della mostra “Attraverso i miei occhi“, un dipinto in particolare ha colpito la nostra attenzione. Sul quadro l’autore ha scritto: “Ognuno di noi è unico e meraviglioso, ma insieme siamo un capolavoro“.

Di Francesco CaparrucciFoto di copertina Cronaca Eugubina 

giovedì 14 marzo 2019 - 20:51|Articoli, Cultura e Spettacolo|