“BedStudio”, l’originale diretta di Ubaldo Coldagelli nei social. “Tutto è iniziato circa due anni e mezzo fa…”

Ubaldo Coldagelli: “Se tutto va bene a giugno seguirò con Bed Studio la Coppa America di calcio e mi piacerebbe seguire gli Europei nel 2020, sperando che ci sia anche l’Italia

Ubaldo Coldagelli

GUBBIO (F.C.) – Una voce inconfondibile, lo speaker di gran parte degli appuntamenti sportivi a Gubbio.

Stiamo parlando di Ubaldo Coldagelli, molto attivo sui social network grazie alla sua originale diretta da lui chiamata “BedStudio”, durante la quale commenta le partite di calcio in pigiama dalla camera da letto.

Raggiunto telefonicamente da Cronaca Eugubina, Ubaldo ha raccontato i dettagli della sua nuova idea comunicativa nei social.

BedStudioha spiegato Ubaldo Coldagelliè iniziato circa due anni e mezzo fa, era un’idea che avevo in mente, perché già scrivevo le mie opinioni sul mondo del calcio in forma scritta e durante una delle mie nottate davanti al computer mi sono detto ‘Perché non realizzare una diretta?’.

BedStudio si svolge prima dell’inizio della partita, durante l’intervallo e al termine della partita. Volevo che partisse da un’idea originale, e quindi ho pensato di realizzarla in camera da letto. Il fatto che io partecipo in pigiama era un modo per dare spontaneità alla cosa”.

Di quali partite e campionati parli durante la diretta nei social?

In BedStudio parlo in maniera approfondita di Serie A, Champions League, Europa League, Supercoppa Europea, le partite della Nazionale e la Nations League. Poi nell’estate 2018 ho seguito per la prima volta anche il Mondiale di calcio, che è stata un’esperienza impegnativa, 24 giorni intensi con a volte anche 3-4 partite al giorno”.

Ubaldo Coldagelli

Vuoi spiegarci il lavoro che c’è dietro a questa iniziativa?

C’è un grande lavoro di pianificazione che inizia molti mesi prima rispetto ai vari eventi.

Nel mio tablet ho un’agenda elettronica all’interno della quale segno tutte i vari eventi calcistici, prima facendo uno scheletro del calendario con date, orari, partite e stadi dove si gioca e poi ci aggiungo man mano informazioni più dettagliate per poter poi organizzare gli orari delle mie dirette.

Mentre parlo, ho sempre aperti i vari siti per vedere se ci sono notizie dell’ultim’ora o aggiornamenti da dare”.

La tua iniziativa vuole rivolgersi a target precisi di persone?

Onestamente, non mi rivolgo a specifici target di persone, il mio motto è più siamo meglio è. Quindi non solo appassionati di calcio, anzi durante il Mondiale dello scorso anno mi hanno anche ringraziato perché nella diretta ho riassunto le partite che non hanno potuto vedere e per me è un bellissimo complimento. Il mio obiettivo è deliziare gli spettatori e fargli sapere che ci siamo con continuità”.

Quali sono i tuoi obiettivi futuri?

Se tutto va bene, a giugno, seguirò con BedStudio la Coppa America di calcio e mi piacerebbe seguire gli Europei nel 2020, sperando che ci sia anche l’Italia”.

Di Ilaria Stirati 

giovedì 7 marzo 2019 - 1:35|Articoli, Sport|