Intervista a Nicola Malaccari, autore del vantaggio rossoblù a Rimini e tra i migliori in campo

Il centrocampista rossoblù: “Forse l’impatto con la partita è stato migliore quello del Rimini, però abbiamo giocato palla a terra e disputato un grande secondo tempo. Peccato, da domani ricominciamo la settimana, prendiamo quello di buono che abbiamo fatto, e pensiamo già al derby di lunedì che è importantissimo perchè rimangono nove partite, nove finali per noi

Il gol di Nicola Malaccari

RIMINI – E’ stato uno dei protagonisti in assoluto della partita Rimini-Gubbio 1-1 di domenica pomeriggio al “Romeo Neri“. Grande corsa, grande dinamicità e fisicità, tempi perfetti negli inserimenti, cuore rossoblù.

Stiamo parlando di Nicola Malaccari, perno del centrocampo di mister Galderisi, autore della rete che avrebbe potuto valere la vittoria. Il gol è frutto di un suo inserimento veloce al centro della difesa biancorossa, tiro rasoterra preciso sull’angolo più lontano dove Nava non è potuto arrivare.

Nel primo tempo, i giocatori rossoblù e lo stesso Malaccari, poi ammonito, avevano protestato per un presunto fallo in area di rigore del Rimini subito dal centrocampista rossoblù. L’arbitro ha lasciato correre, ma Malaccari non ha dubbi: “Per me rigore nettissimo“.

Un espisodio da rivedere, che avrebbe anche potuto decidere la partita. Ma la cosa più bella che ci sentiamo di evidenziare, è stata la corsa piena di passione di Malaccari verso i tifosi eugubini presenti in curva ospiti dopo il gol del vantaggio.

La corsa verso i tifosi eugubini in curva è stata una corsa di liberazionespiega lo stesso Malaccariperchè veniamo da un periodo non brillante, e abbiamo sbloccato una partita difficile contro un avversario duro. Abbiamo fatto la cosa più difficile ma fa male prendere un gol del genere, soprattutto dopo un minuto o due minuti che avevamo sbloccato la partita.

Tu sei stato sempre uno dei punti di forza di questa squadra, con la prestazione di oggi sei tornato ad alti livelli.

Io sono contento, ho girato un po di ruoli perchè è giusto così, il mister mi ha chiesto disponibilità e io sono disponibile al cento per cento. La prestazione di oggi (domenica ndr.) mi fa piacere, il gol anche ma la testa va soprattutto al gol subito piuttosto che a quello fatto”.

Mister Giuseppe Galderisi

Ecco, però, lo diceva anche Galderisi, si è visto un Gubbio con buona personalità a Rimini.

Forse l’impatto con la partita è stato migliore quello del Rimini, però abbiamo giocato palla a terra e disputato un grande secondo tempo. A parte il palo colpito dal Rimini, non ricordo altre loro azioni. Siamo riusciti a sbloccare la partita, ma poi abbiamo rischiato anche di perderla.

L’occasione di De Silvestro nel primo tempo, il rigore non concesso. Il primo tempo hanno avuto il pallino del gioco di più loro ma, tranne il tiro di Palma, non hanno avuto altre occasioni. Noi abbiamo avuto il rigore mio, ripeto, per me nettissimo e l’occasione di De Silvestro.

Peccato, da domani ricominciamo la settimana, prendiamo quello di buono che abbiamo fatto, e pensiamo già al derby di lunedì che è importantissimo perchè rimangono nove partite, nove finali per noi“.

Un ultima cosa, che umore c’era nello spogliatoio a fine partita?

Non ha parlato nessuno, silenzio, è giusto così perchè uno scontro diretto come questo, una volta che vai in vantaggio, è giusto che siamo tutti arrabbiati con noi stessi. Dobbiamo prendere le cose fatte bene a Rimini, che sono tante, e pensare subito alla partita di lunedì quando affronteremo un avversario importante“.

Di Francesco CaparrucciFotografie Simone GrilliVideo Cronaca Eugubina 

lunedì 4 marzo 2019 - 16:35|Articoli, Sport|