Sabato 9 febbraio il Gran Vejone dei Sangiorgiari. Patrick Salciarini: “Sarà una serata gioiosa e di festa”

Nel mese di aprile si terranno le celebrazioni per la Festa di San Giorgio. Il 22 aprile si svolgerà la Messa in ricordo dei ceraioli defunti, mentre il 23 aprile si terrà l’investitura ufficiale del Capodieci Luca Bedini

Gran Vejone dei Sangiorgiari

GUBBIO – Sabato 9 febbraio, presso il Crico’s di Cipolleto, si terrà il Gran Vejone dei Sangiorgiari, che apre il cosiddetto “Carnevale ceraiolo“. Sabato 16 febbraio sarà la volta poi del Vejonissimo dei Santubaldari al Park Hotel ai Cappuccini e sabato 2 marzo si terrà il Gran Ballo dei Santantoniari sempre al Park Hotel ai Cappuccini.

La serata prevede un doppio ingresso: il primo alle ore 20 per la cena seduti al tavolo, mentre il secondo alle ore 00.30 con un buffet disponibile per tutta la notte. In cucina Chef Paolo Pascolini del ristorante La Cia. Suoneranno nel corso della serata l’Orchestra romagnola Luca Bergamini, Nessuna Pretesa Live Band e Dj Line.

Sarà una serata gioiosa di festa ha spiegato il Presidente della Famiglia dei Sangiorgiari Patrick Salciariniall’insegna dello stare insieme e del divertimento. Verranno presentate le varie figure che animeranno la Festa dei Ceri del 15 maggio dai Capitani a Capodieci e per il Cero di San Giorgio verranno presentati e festeggiati tutti e tre i Capodieci“.

Oltre al Vejone, nel mese di aprile si terrà un altro importante evento per i ceraioli sangiorgiari e si tratta delle celebrazioni per la Festa di San Giorgio.

Luca Bedini con il Presidente Salciarini – foto Gavirati

Il 22 aprile, giorno di Pasquetta, si terrà presso la Chiesa di Santa Maria dei Servi in Corso Garibaldi la Messa in ricordo dei ceraioli defunti e si svolgerà la consegna delle pergamene alle famiglie dei ceraioli sangiorgiari che sono scomparsi nell’ultimo anno, che Patrick Salciarini ha così definito “uno dei momenti più emozionanti di tutte le celebrazioni per San Giorgio. Un momento che dà forza al Cero, che ci fa riscoprire i veri valori, le vere tradizioni e i sentimenti puri che il Cero tramanda“.

Mentre il 23 aprile, tra le iniziative in programma per le celebrazioni di San Giorgio, sempre alla Chiesa di Santa Maria dei Servi, si terrà l’investitura ufficiale del Capodieci Luca Bedini, seguita dalla tradizionale cena sotto gli Arconi di Palazzo dei Consoli.

Di Ilaria Stirati 

giovedì 31 gennaio 2019 - 19:54|Articoli, Cultura e Spettacolo|