A Gubbio all’infopoint di Piazza 40 Martiri si risponde ai turisti e ai visitatori in 5 lingue internazionali

Nancy Latini: “Abbiamo visto una città piena di persone, tanti eugubini che uscivano per fare una passeggiata, tanti turisti che ci chiedevano continuamente dell’Albero e tanti altri che chiedevano del circuito ChristmasLand e delle iniziative che abbiamo proposto in questo periodo

Piazza 40 Martiri l’11 dicembre

GUBBIO – All’infopoint di Piazza Quaranta Martiri è stato offerto in queste festività natalizie un servizio di traduzione in 5 lingue (inglese, francese, spagnolo, tedesco e cinese) per accogliere nel modo migliore i molti turisti stranieri che sono arrivati a Gubbio.

Cronaca Eugubina ha intervistato Federica Cicci che si è occupata delle traduzione verso la lingua cinese: “E’ stata una belissima esperienza, perché mi ha permesso di interagire il pubblico cinese che come cultura, modi di fare e la lingua è diverso da noi, quindi è stato piuttosto impegnativo.

Sicuramente sono stati molto attratti da Gubbio in generale perché sono abituati a grandi città come Venezia e Milano, ma vedendo la nostra città di pietra, la nostra città medievale sono rimasti incantati. Non è stato facile trovare le giuste parole, i giusti vocaboli, però gli è piaciuta molto tant’è che sono rimasta in contatto con queste persone, di cui alcuni vivono anche a Perugia, che sono rimaste contente ed entusiaste di quest’esperienza eugubina“.

Nancy Latini, Federica Cicci e Francesco Dominici

Sempre all’infopoint di Piazza Quaranta Martiri abbiamo anche intervistato Nancy Latini e Francesco Dominici della società Land snc, organizzatrice del “Natale eugubino“, con i quali abbiamo tracciato un primo bilancio di questo periodo di festività.

Siamo in dirittura d’arrivo ha dichiarato Nancy Latiniperché ChristmasLand termina domani (domenica 6 gennaio ndr.), i numeri ufficiali li avremo nei prossimi giorni. Nel frattempo, possiamo dire che il successo dell’iniziativa è stato sotto gli occhi di tutti.

Abbiamo visto una città piena di persone, tanti eugubini che uscivano per fare una passeggiata, tanti turisti che ci chiedono continuamente dell’Albero e tanti altri che chiedevano del circuito ChristmasLand e delle iniziative che abbiamo proposto in questo periodo.

E’ doveroso un ringraziamento a tutti coloro che hanno sostenuto la manifestazione, in primis gli sponsor perché senza di loro non avremmo potuto iniziare, tutte le aziende che hanno creduto in noi, gli Alberaioli che il volontariato e la loro dedizione continuano a realizzare questa bellissima opera, il Comune di Gubbio che ci ha messo a disposizione gli spazi, la città sulla quale ci siamo inventati questo circuito“.

Nancy Latini e Francesco Dominici all’infopoint di Piazza 40 Martiri

Mentre Francesco Dominici ha svelato quali sono stati i fattori determinanti di questo successo e ha dato uno sguardo al futuro: “In questo progetto a partire dal Comune di Gubbio sono coinvolti altri 50 soggetti, da aziende private, associazioni e singole persone quindi uno dei fattori di questo successo è che si rema verso un’unica direzione con un unico obiettivo e quando è così i risultati arrivano. 

Un altro fattore che ha fatto la differenza quest’anno è stato quello di confezionare un prodotto che è stato inserito nel circuito nazionale di biglietteria di Ticketone, con la prevendita online sul sito dai primi di ottobre, perché comunque sia a livello promozionale sia a livello di percezione essere in un circuito del genere vicino a concerti e manifestazioni molto importanti si curamente ha fatto la differenza. 

Ci stiamo accingendo a terminare questo Natale, ma stiamo già pensando a quello dell’anno prossimo, ci stiamo muovendo come abbiamo fatto per quello di quest’anno per il quale abbiamo iniziato a lavorarci dal 15 gennaio 2018. Ci stiamo preparando per rimetterci al lavoro e presentare un’altra edizione ChristmasLand che abbia la capacità di interessare e attrarre visistatori da tutte le parti d’Italia e non solo“.

Di Ilaria Stirati – Fotografie e video Cronaca Eugubina

sabato 5 gennaio 2019 - 19:29|Articoli, Attualità|