Il 13 gennaio l’elezione dei Capodieci della Festa dei Ceri 2019. I Vejoni ceraioli il 9 e 16 febbraio e il 2 marzo

Venerdì 4 gennaio, alle ore 21 presso la Taverna di via Cristini, verranno ufficializzati i candidati a Capodieci del Cero di San Giorgio, che quest’anno apparterrà alla Manicchia di San Martino

Alzata Festa dei Ceri 2018 

GUBBIO – Siamo appena entrati nel 2019 e sta arrivando uno dei momenti più attesi per il popolo ceraiolo eugubino, l’elezione dei Capodieci di Sant’Ubaldo, San Giorgio e Sant’Antonio per la Festa dei Ceri 2019, che succederanno rispettivamente a Fabrizio Martini, Giorgio Angeloni e Giovanni Vantaggi.

Il giorno delle elezioni dei Capodieci è domenica 13 gennaio, tuttavia l’avvicinamento alle elezioni è differente per ogni Cero. Partiamo dal Cero del Santo Patrono, il seggio verrà aperto dalle ore 8.30 presso la Taverna di via Ubaldini con l’elezione che verrà nella tarda mattinata. Le candidature a Capodieci sono libere e si potranno presentare fino a sabato 12 gennaio, quando alle ore 15 sempre in Taverna verranno ufficializzati i candidati.

Il Maestro Grasselli con la sua opera presentata in Taverna 

Nel Cero di San Giorgio, invece, ogni anno a rotazione una delle manicchie sceglie i candidati, di cui uno verrà eletto Capodieci, quest’anno è la volta della Manicchia di San Martino che ufficializzerà i candidati nella serata di venerdì 4 gennaio alle ore 21 in Taverna.

L’elezione avverrà come per il Cero di Sant’Ubaldo nella mattinata di domenica 13 gennaio, presso la Taverna di via Cristini.

Discorso diverso per il Cero di Sant’Antonio, che ha già ufficializzato prima delle festività natalizie i propri candidati, che sono Andrea Cancellotti, Stefano Marinelli Andreoli e Lucio Sollevanti. Domenica 13 gennaio, alla Taverna di via Fabiani, il seggio sarà aperto per gli 808 iscritti all’anagrafe santantoniara che potranno votare dalle ore 9 alle ore 16 con l’elezione del Capodieci che avverrà al termine della votazione e del relativo spoglio.

I Vejoni ceraioli

Dopo l’elezione dei Capodieci, un altro momento molto atteso nei primi mesi dell’anno è rappresentato dai Vejoni ceraioli, serate di festa nelle quali non solo vengono celebrati i Capodieci, ma anche elette le Miss 2019.

Ad aprire le danze sarà il Vejone dei Sangiorgiari, che si terrà sabato 9 febbraio al Crico’s di Cipolleto con una cena al tavolo e la musica dell’orchestra romagnola Luca Bergamini, dei Nessuna Pretesa e di Dj Line.

La settimana successiva, sabato 16 febbraio, al Park Hotel ai Cappuccini si svolgerà il Vejonissimo dei Santubaldari, per il quale verrà riproposta la formula del doppio ingresso, alle ore 21 per chi vuole partecipare anche a cena e dopo la mezzanotte solo per il ballo. La serata sarà allietata da Fausto Paffi e la sua band e da Dj Simon Dub.

Come di consueto, l’ultimo Vejone ceraiolo sarà il Gran Ballo dei Santantoniari che si terrà sabato 2 marzo al Park Hotel ai Cappuccini con la serata che sarà allietata da Fausto Paffi e da Bandiera Gialla.

Di Ilaria Stirati – Fotografie di repertorio Simone Grilli

giovedì 3 gennaio 2019 - 20:55|Articoli, Cultura e Spettacolo|