Dibattito sul Bilancio di previsione 2019/2021. Mancini: “Ridotta l’imposizione tributaria di 350mila euro”

L’assessore Mancini: “Quindi abbiamo ridotto il piano delle opere pubbliche da 35 a 22 milioni di euro, di cui 12 milioni sono destinati al potenziamento delle infrastrutture scolastiche, mentre abbiamo ridotto anche l’alienazione del Comune da 12 a 5 milioni di euro

Il Sindaco e la Giunta comunale

GUBBIO – Stamane (venerdì 28 dicembre), a Palazzo Pretorio, si è svolta la seduta del Consiglio Comunale incentrata principalmente sulla nota di aggiornamento del Documento Unico di Programmazione (DUP), sull’approvazione del Bilancio di previsione 2019/2021 e sulla Manovra tariffaria per il 2019.

Prima di iniziare i lavori, il presidente del Consiglio Comunale Giuseppe Biancarelli, a nome dell’intera seduta, ha voluto esprimere la propria vicinanza alle famiglie delle persone rimaste coinvolte nell’incidente stradale verificatosi giovedì mattina lungo la Pian D’Assino, con un minuto di silenzio per la persona 59enne che ha perso la vita nell’incidente.

La seduta è iniziata con la relazione dell’assessore al bilancio Giordano Mancini: “Il punto principale è relativo alla proposta di bilancio triennale 2019-2021 che l’Amministrazione porta all’attenzione del Consiglio. Con questo atto riportiamo definitivamente il nostro Comune alla normalità, è la prima volta che proponiamo un documento che programma gli impegni finanziari dei prossimi tre anni prima della scadenza prevista dalla legge entro il 31 dicembre

Il minuto di silenzio

L’atto è un atto di estrema solidità, proprio perché lo approviamo prima che la Legge Finanziaria dello Stato sia stata approvata, quindi tutti gli stanziamenti e gli una tantum che sono generalmente contenuti nella Finanziaria dello Stato o nei suoi decreti attuativi, in questo bilancio non sono considerati per un estremo senso di cautela.

Come ci è stato più volte chiesto dal Consiglio Comunale, abbiamo ridotto l’addizionale comunale Irpef a scaglioni, partendo dal più basso con 0,65 fino a salire allo scaglione più alto con 0,80, manetendo comunque il livello di esenzione totale a 12.000 euro.

Abbiamo mantenuto la riduzione del 10% fatta l’anno scorso riguardo le tariffe per asili e trasporti, abbiamo mantenuto invariate le tariffe della Tasi e dell’Imu e nonostante le entrate ridotte tra cui quella della discarica di Colognola che per il 2019 è di 550.000 euro, abbiamo fatto un lavoro di riduzione dell’imposizione tributaria di notevole entità superiore ai 350.000 euro.

Il Sindaco e la Giunta comunale

Sul lato degli investimenti spesso il Consiglio Comunale si era espresso con parole critiche sulla parte capitale perché il realizzato era notevolmente inferiore al preventivato.

Quindi abbiamo ridotto il piano delle opere pubbliche da 35 a 22 milioni di euro, di cui 12 milioni sono destinati al potenziamento delle infrastrutture scolastiche, mentre abbiamo ridotto anche l’alienazione del Comune da 12 a 5 milioni di euro.

E’ un documento che per i tempi con cui è stato presentato e per l’efficacia che avrà nel nostro Comune è di fondamentale importanza perché dà ai servizi e agli uffici capacità di spesa sin da subito“.

Di Ilaria Stirati – Fotografie Cronaca Eugubina

venerdì 28 dicembre 2018 - 13:46|Articoli, Politica|