Camminata in notturna “Da Francesco a Ubaldo tra le luci dell’Albero di Natale più Grande del Mondo”

Lucio Lupini: “Quest’iniziativa focalizza l’attenzione nel periodo di Natale, anche attraverso il nome dell’evento ‘Da Francesco a Ubaldo’, su coloro che sono dei pilastri per la città a livello religioso, ma anche storico, culturale e sociale

I Presidenti Costantini e Lupini

GUBBIO – Più di un centinaio di persone ha partecipato nel tardo pomeriggio di giovedì 27 dicembre, alla camminata “Da Francesco a Ubaldo in cammino tra i colori e le luci del Natale”, organizzata dall’associazione Maggio Eugubino e dagli Alberaioli.

Oltre ai presidenti Lucio Lupini e Lucio Costantini, era presente alla camminata anche l’assessore al turismo Oderisi Nello Fiorucci in rappresentanza dell’Amministrazione comunale.

La camminata è partita dalla Chiesa della Vittorina, uno dei luoghi simbolo della vita di San Francesco per poi attraversare le vie del centro storico, fino ad arrivare alla Basilica di Sant’Ubaldo attraverso gli stradoni del Monte Ingino, illuminati dalle luci dell’Albero di Natale più Grande del Mondo dove si respira l’atmosfera natalizia anche grazie alle canzoni che vengono trasmesse.

Camminata da Francesco a Ubaldo fino in Basilica

All’arrivo in Basilica, tutti i partecipanti hanno brindato con lo spumante, panettone e pandoro offerti dagli Alberaioli nel loro deposito. Il Maggio Eugubino ha offerto dell’ottimo vin brulè grazie allo Chef Paolo della Cia.

Prima di ripartire per Gubbio, i partecipanti alla camminata hanno fatto tappa alla Stella cometa dell’Albero di Natale.

Quest’iniziativaha dichiarato a Cronaca Eugubina Lucio Lupiniè nata durante l’ultimo evento che abbiamo organizzato noi del Maggio Eugubino ‘Conoscere borghi e castelli’, durante il quale abbiamo fatto la prima uscita al Castello di Colmollaro e Torre Alta, e durante il quale si diceva che prima di organizzare altri eventi bisognava aspettare la prossima primavera.

Un momento della serata dalla Cia

Tuttavia, ci siamo detti perché non organizziamo qualcosa prima e con l’occasione dell’Albero acceso abbiamo pensato a questa camminata.

Poi quest’idea ha preso subito corpo, le persone si sono dette subito interessate, gli Alberaioli avevano pensato la stessa cosa e quindi ci siamo uniti come Associazioni.

Dovrebbe avere un forte fascino quest’iniziativa perché focalizza l’attenzione, anche attraverso il nome dell’evento ‘Da Francesco a Ubaldo’, nel periodo di Natale su coloro che sono dei pilastri per la città a livello religioso, ma anche storico, culturale e sociale”.

Di Ilaria StiratiFotografie Cronaca Eugubina 

venerdì 28 dicembre 2018 - 0:24|Articoli, Attualità|