Gubbio-Rimini 3-0. Sandreani: “Vittoria dedicata al magazziniere Pozzolini e ai ragazzi della curva”

Il tecnico rossoblù: “A Terni sarà difficilissima, dobbiamo preparare bene la partita anche a livello fisico perché servirà qualcosa in più per uscire indenni dal Liberati

Stretta di mano tra i due allenatori Acori e Sandreani

GUBBIO – Netta vittoria del Gubbio sul Rimini 3-o. Un risultato frutto delle reti messe a segno da Vincenzo Plescia, Ettore Marchi su rigore e Elio De Silvestro, sempre tra i migliori anche quando entra dalla panchina.

Mister Sandreani è parso soddisfatto a fine partita, in sala stampa ha spiegato: “Abbiamo fatto una buona partita, potevamo soffrire un po meno a metà del primo tempo, e dovevamo anche capitalizzare di più la mole di gioco che sviluppiamo solitamente. La manovra oggi è stata efficace”.

Mister, lei dice sempre che bisogna calarsi nella categoria, oggi è stato un Gubbio molto concreto.

Si, questo è quello che serve. Poi contano anche i numeri e la classifica. Noi ce la mettiamo tutta e proviamo a giocare a calcio, si sta vedendo qualcosa su tutti i campi. I ragazzi sono stati bravi ad adattarsi nel momento difficile della partita, sappiamo che dobbiamo lottare fino alla fine per centrare l’obiettivo della permanenza nella categoria“.

Mister, al di là del capitano Marchi che è sempre decisivo, oggi hanno disputato una buona partita anche Plescia e De Silvestro. E’ così? 

Faccio i complimenti a De Silvestro, Battista, Paramatti che domenica non è stato convocato e si è meritato i galloni in un momento importante della partita. Tutti sono a disposizione della Società, della maglia e della gente, poi qualche ostacolo c’è ma non bisogna abbattersi, ma credere ciecamente in quello che facciamo perché i ragazzi hanno valori molto importanti“.

Giocatori rossoblù salutano i Supporters

A chi la dedicate la vittoria contro il Rimini? 

Al nostro magazziniere storico Pozzolini, che ha avuto un piccolo intervento e voleva essere con noi, tutti gli dedichiamo questa vittoria e lo aspettiamo al campo.

E ai ragazzi della curva che ci sostengono sempre in casa e in trasferta, soffrono e ridono con noi e fanno i tifosi con poche polemiche e tanta presenza“.

Un ultima domanda mister Sandreani, domenica c’è il derby a Terni, una partita molto difficile. 

Si, sarà difficilissima, dobbiamo preparare bene la partita anche a livello fisico perché servirà qualcosa in più per uscire indenni da Terni. Cerchiamo di recuperare la condizione fisica di giocatori che si sono allenati poco in settimana, come Casoli Casiraghi e Massimo Conti, insomma andiamo a giocarcela“.

Di Francesco CaparrucciFotografie Simone Grilli 

lunedì 5 novembre 2018 - 5:07|Articoli, Sport|