Oggi alle 14.30 Gubbio-Rimini. Nel 2002/2003 l’ultimo confronto, 15 anni dopo i rossoblù sfidano ancora Acori

Una partita sempre sentita, che i rossoblù non vincono in casa dal 1° aprile 1990 quando si imposero sui romagnoli 3-0 con reti di Morbiducci, Zoppis e Rossi. Poi sei vittorie biancorosse (finale playoff compresa) e un pareggio

Il Gubbio

GUBBIO – Gubbio e Rimini tornano ad affrontarsi a distanza di 15 anni dall’ultima volta (stagione 2002/2003). Altri tempi, altra categoria (serie C2), ma con Leo Acori sulla stessa panchina.

Quella di quel Rimini, che sconfisse i rossoblù nella finale play-off, grazie ad una rete proprio al “San Biagio” di Bordacconi (su rigore), con il ritorno in terra romagnola che si concluse sullo 0-0 e che sancì la promozione dei riminesi in C1.

Gubbio-Rimini quindi, una sfida sempre sentita che i rossoblù non vincono in casa dal 1° aprile 1990, quando si imposero sui romagnoli 3-0 con reti di Morbiducci, Zoppis e Rossi. Poi sei vittorie biancorosse (finale playoff compresa) e un pareggio.

Oggi alle ore 14.30, per la squadra di Sandreani, l’occasione per cambiare marcia e per fare un piccolo passo in classifica.

Vincenzo Plescia

QUI GUBBIO. Sandreani avrà tutti a disposizione compresi Conti e Casoli, oltre a Casiraghi uscito per problemi muscolari a Salò. Quindi il Gubbio dovrebbe essere disegnato così: Marchegiani tra i pali, blocco difensivo composto da Tofanari, Espeche, Piccinni e Lo Porto-

Casoli, Benedetti e Malaccari a centrocampo, con Casiraghi dietro le due punte Marchi e Plescia. Oltre a Massimo Conti, tra i convocati rientra dopo l’infortunio pure Paramatti.

QUI RIMINI. La squadra di Acori ritrova l’attaccante Volpe, che rientra dalla squalifica, ma sarà privo di ben quattro giocatori: i già noti Arlotti, Simoncelli e Bandini, ai quali si è aggiunto Alimi, infortunatosi venerdì. A differenza del Gubbio, il Rimini scenderà in campo con il 4-4-1-1. Tra i pali Scotti, in difesa Venturini, Brighi, Ferrani e Petti; a centrocampo Viti, Montanari, Variola e Guiebre; tra le linee Candido dietro all’unica punta Volpe.

Petti e Rinaldi ai tempi del Gubbio 

EX. Oltre al tecnico Leo Acori, c’è il difensore Alessio Petti, che ha vestito la maglia rossoblù nel biennio Magi (serie D e C).

I convocati del Gubbio: Battaiola, Battista, Benedetti, Campagnacci, Casiraghi, Casoli, Conti M., De Silvestro, Espeche, Lo Porto, Malaccari, Marchegiani, Marchi, Nuti, Paolelli, Paramatti, Pedrelli, Piccinni, Plescia, Ricci, Tavernelli, Tofanari.

Le probabili formazioni

GUBBIO (4-3-1-2): Marchegiani; Tofanari, Espeche, Piccinni, Lo Porto; Casoli, Benedetti, Malaccari; Casiraghi; Marchi, Plescia. All. Sandreani

RIMINI (4-4-1-1): Scotti; Venturini, Brighi, Ferrani, Petti; Viti, Montanari, Variola, Guiebre; Candido; Volpe. All. Acori

Arbitro: Pirrotta di Barcellona Pozzo di Gotto. Assistenti: Barone di Roma1-Conti di Acireale

Foto Cronaca Eugubina e Simone Grilli 

domenica 4 novembre 2018 - 12:17|Articoli, Sport|