Finale: Gubbio-Rimini 3-0. Netta vittoria dei rossoblù con le reti di Plescia Marchi e De Silvestro

Nel primo tempo al 7′ gol del Gubbio con il colpo di testa di Plescia. Al 29′ Ferrani di testa sfiora il pareggio. Nel secondo tempo al 2′ raddoppio di Marchi su calcio di rigore. Al 26′ il bellissimo gol di Elio De Silvestro

Stretta di mano tra i due allenatori Acori e Sandreani

GUBBIO – Partita storica e molto importante quella che vede di fronte oggi (domenica 4 novembre) al “Pietro BarbettiGubbio e Rimini, appaiate in classifica a 8 punti (con i romgnoli che devono però recuperare una partita contro la Ternana).

Mister Sandreani avrà tutti a disposizione compresi Conti e Casoli, oltre a Casiraghi uscito per problemi muscolari a Salò. Oltre a Massimo Conti, tra i convocati rientra dopo l’infortunio pure Paramatti.

La squadra di Acori ritrova l’attaccante Volpe, che rientra dalla squalifica, ma sarà privo di ben quattro giocatori: i già noti Arlotti, Simoncelli e Bandini, ai quali si è aggiunto Alimi, infortunatosi venerdì. A differenza del Gubbio, il Rimini scenderà in campo con il 4-4-1-1.

Partita molto sentita dalle due tifoserie, presenti sulle rispettive curve con sciarpe e bandiere al vento. I Supporters espongono anche i vessilli della tifoseria gemellata Forlì. Salgono alti e forti i cori dei tifosi rossoblù.

Gubbio-Rimini

Le formazioni 

GUBBIO (4-3-1-2): Marchegiani; Tofanari, Espeche, Piccinni, Pedrelli; Casoli, Benedetti, Malaccari; Casiraghi; Marchi (capitano), Plescia. All. Sandreani

A disposizione: Battaiola, Monatanari, Lo Porto, Paolelli, Nuti, Paramatti, De silvestro, Conti M., Tavernelli, Ricci, Battista, Campagnacci. 

RIMINI (4-4-1-1): Scotti (capitano); Venturini, Cicarevic, Ferrani, Petti; Viti, Montanari, Variola, Guiebre; Candido; Volpe. All. Acori

A disposizione: Nava, Brighi, Buscè, Buonaventura, Serafini, Marchetti, Danso, Cecconi, Cavallari, Battistini, Badajie. 

Arbitro: Pirrotta di Barcellona Pozzo di Gotto. Assistenti: Barone di Roma1-Conti di Acireale

Il colpo di testa di Plescia

Primo tempo

Gubbio in maglia rossoblù, Rimini in maglia bianca da trasferta. Gli ospiti iniziano subito all’attacco e reclamano un rigore al 2′ per un presunto fallo di Tofanari su Volpe. Schieramento molto offensivo del Rimini, con Acori che schiera Volpe Candido e Cicarevic, che spazia a tutto campo.

Al 7′ azione da manuale Marchi Casoli Plescia, con il colpo di testa di Vincenzo Plescia in torsione che si insacca splendidamente sul palo più lontano dove Scotti non può nulla. Rossoblù subito in vantaggio alla prima azione offensiva.

Al 12′ un tiro di Variola da fuori area impegna Marchegiani in presa a terra. Poi la partita si fa molto equilibrata, con il Gubbio che sbaglia qualche disimpegno di troppo a centrocampo e il Rimini che riparte in contropiede. Al 19′ ammonito Benedetti.

Vincenzo Plescia

Al 21′ suggerimento di Plescia per Marchi che, in corsa, calcia di prima intenzione di poco alto sopra la traversa. Al 23′ Candido da buona posizione, sulla destra, calcia alto sopra la traversa. Al 27′ ammonito Montanari, poi il tiro di Casiraghi è parato a terra da Scotti.

Al 29′ il Rimini sfiora il pareggio con il colpo di testa di Ferrani, che stacca imperioso in area di rigore eugubina e schiaccia il pallone a terra, che esce di pochissimo a lato.

Al 39′ un tiro forte e preciso di Guiebre dai 20 metri, è di poco alto sopra la traversa rossoblù. Gubbio molto concreto in questo primo tempo, mentre gli ospiti hanno cercato di fare la partita. Al 44′ ammonito Casiraghi per fallo tattico a centrocampo. Il primo tempo termina 1-0 per il Gubbio, senza recupero.

Il rigore di Ettore Marchi

Secondo tempo 

Gli ospiti sostituiscono subito Viti con Buscè. Al 2′ fallo in area di rigore ospite di Venturini su Casiraghi, il direttore di gara fischia il calcio di rigore, nettissimo. Dagli undici metri in capitano Ettore Marchi spiazza Scotti sulla destra e insacca il 2-0 rossoblù.

Al 7′ esce Plescia tra gli applausi del pubblico, al suo posto Elio De Silvestro. Al 10′ tiro di Candido a lato. Al 14′ il Rimini sbaglia un disimpegno in area di rigore, la palla va sui piedi di Casiraghi che calcia di controbalzo di poco a lato.

Al 18′ mister Sandreani sostituisce Malaccari con Massimo Conti, e Casiraghi con Battista. Al 23′ doppia sostituzione anche per il Rimini di mister Acori: esce Variola al suo posto Danso, esce Candido al suo posto Buonaventura.

Il gol di Elio De Silvestro

Al 26′ bellissimo gol di Elio De Silvestro, che parte in accelerazione dai trenta metri, al limite dell’area di rigore converge verso il centro e lascia partire un gran tiro rasoterra che si insacca alle spalle di Scotti: è il 3-0 dei rossoblù. Il Rimini non tira mai in porta.

Al 32′ per il Rimini esce Cicarevic entra Cecconi. Per il Gubbio doppia sostituzione: esce Tofanari al suo posto Luca Ricci, esce Marchi entra Paramatti.

Il Rimini attacca ma non è mai veramente pericoloso dalle parti di Marchegiani. Al 39′ ammonito Danso per fallo tattico a centrocampo. Al 42′ ci prova ancora Danso con un tiro da fuori, ma la palla esce a lato. Poi per il Rimini esce Montanari al suo posto Badjie.

Ora si attende soltanto il fischio finale del direttore di gara, che concede 5 minuti di recupero. E’ finita 3-0, con le reti di Plescia Marchi e De Silvestro. Applausi del pubblico di casa all’indirizzo della squadra rossoblù, e consueto saluto tra i Supporters in curva e i giocatori eugubini.

Di Francesco CaparrucciFotografie Simone Grilli 

domenica 4 novembre 2018 - 16:19|Articoli, Sport|