Smacchi: “Barberini ha affermato che l’Ospedale di Branca resterà nella rete di emergenza urgenza”

Smacchi: “Notizia ancora più importante è che tutti i servizi di diagnostica di laboratorio rimarranno funzionanti h24 in questa struttura che è sede di pronto soccorso e degenza per acuti e verranno addirittura potenziati

Ospedale di Branca

GUBBIO – “Finalmente oggi (mercoledì 10 ottobre ndr.) è giunta la notizia che aspettavamoannuncia Smacchie a darcela è stato l’assessore regionale alla sanità Barberini, il quale in un comunicato afferma, senza lasciare margine ai dubbi sollevatisi in questi ultimi tempi, che la riorganizzazione dei laboratori di analisi non riguarda la classificazione della rete ospedaliera regionale, quindi l’ospedale di Gubbio-Gualdo resterà nella rete di emergenza urgenza”.

Notizia ancora più importanteprosegue il Consigliereè che tutti i servizi di diagnostica di laboratorio rimarranno funzionanti h24 in questa struttura che è sede di pronto soccorso e degenza per acuti e verranno addirittura potenziati”.

Pronto Soccorso

Viene poi riconosciuta l’importanza dell’ospedale di Gubbio-Gualdoafferma Smacchianche e soprattutto perché in esso è presente un centro specialistico quale quello della Fibrosi Cistica , una vera e propria eccellenza e punto di riferimento regionale”.

In questo contesto appare ormai chiaro dichiara Smacchi – che il nuovo modello organizzativo oggetto della delibera non andrà a ledere assolutamente il livello di efficienza, appropriatezza, efficacia e sicurezza delle cure prestate né ci sarà alcun disagio per i cittadini”senza diminuire il grado di efficacia e sicurezza delle cure erogate“.

Ritengo opportuno ringraziarecontinua Smacchi l’Assessore per aver compreso e recepito le istanze di Istituzioni, Associazioni, operatori e cittadini i quali si sono fin da subito battuti per evitare un dannoso depotenziamento di questa struttura ospedaliera”.

Comunicato stampa 

mercoledì 10 ottobre 2018 - 19:20|Articoli, Politica|