Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Il Consiglio Comunale approva il Dup 2019-2021. Stirati: “Alcuni suoi punti avranno un’incidenza nel futuro”

Al termine della discussione e delle consuete dichiarazioni di voto, il Documento Unico di Programmazione 2019-2021 è stato approvato a maggioranza con 14 voti favorevoli e 9 voti contrari

GUBBIO (F.C.) – Durante la seduta del Consiglio Comunale, è stato approvato del Documento Unico di Programmazione 2019-2021. Come di consueto, i consiglieri comunali hanno espresso la propria opinione sul punto all’Ordine del giorno.

Il Sindaco Stirati ha illustrato il documento affrontando alcuni punti che “avranno un’incidenza nel futuro”, vale a direi temi della Gubbio Cultura e Multiservizi, della strategia dell’area interna, della gestione della discarica di Colognola, della promozione turistica e ha annunciato che a breve verrà presentato il progetto della Casa della Salute.

Ad aprire la discussione è stato il consigliere Lupini che ha sottolineato come il Sindaco non ha raggiunto i risultati che si era prefissato nel programma, soffermandosi sul fatto che Gubbio è il Comune con il tasso di disoccupazione e povertà più alto.

Il consigliere di maggioranza Cambiotti ha sottolineato quanto di buono ha fatto l’Amministrazione comunale: “Per dire ciò che ha fatto l’Amministrazione non basterebbero solo i dieci minuti che abbiamo per intervenire, abbiamo riportato questa città al centro degli eventi nazionali ed internazionali. La nostra intenzione è quella di proseguire quello che abbiamo fatto finora, come ad esempio l’innovazione tecnologica data dall’arrivo della fibra che è un risultato importante“.

Un concetto che è stato sottolineato fortemente anche dai consiglieri Cacciamani, che ha dichiarato di essere favorevole all’approvazione del Dup, Bazzurri e Martinelli che si sono soffermati sulla bontà dell’operato dell’Amministrazione tenendo conto anche delle difficoltà su cui versano tutti i Comuni italiani.

E’ un documentoha affermato Stefano Ceccarelliche ragiona per linee strategiche e per definizione guarda avanti, dà anche una descrizione esaustiva del quadro economico generale.

La strategia dell’area interna permette di guardare oltre, nel futuro e porterà delle risorse. Un documento di programmazione che punt ad un’idea di città forte che guarda avanti“.

Il Consigliere Rughi ha poi proseguito soffermandosi sulla Gubbio Cultura e Multiservizi, sul Parcheggio di San Pietro sottolineando le tempistiche troppo lunghe e la spesa di enormi risorse su questi due temi importanti.

Conclude gli interventi il consigliere Francesco Zaccagni: “Le sfide sono le vie di comunicazione per aumentare a livello demografico, la gestione dei rifiuti, l’aumento della gestione amministrativa. Spero che ci siano le premesse affinché i problemi principali siano finiti, l’auspicio è che la prossima amministrazione non guardi al passato, ma possa giocare all’attacco, non dico per vincere, ma per sopravvivere“.

Al termine della discussione e delle consuete dichiarazioni di voto, il Documento Unico di Programmazione è stato approvato a maggioranza con 14 voti favorevoli e 9 voti contrari.

Di Ilaria Stirati – Fotografie Cronaca Eugubina

giovedì 6 settembre 2018 - 18:57|Articoli, Politica|