A Gubbio la Notte Bianca dello Sport. Stirati: “Lo sport è coesione sociale, amicizia e incontro tra i giovani”

Il Sindaco Stirati: “Crediamo nello sport anche come strumento di promozione turistica quindi riteniamo che fare di Gubbio una città di questo tipo sia un fattore di grande traino per lo sviluppo del nostro tessuto sociale ed economico

Con l’esibizione degli Sbandieratori e gli interventi istituzionali è stata aperta in piazza Quaranta Martiri l’edizione 2018 della Notte Bianca dello Sport 

Fiorucci, Stirati e Damiani con gli organizzatori

GUBBIO (F.C.) – Apertura oggi (venerdì 31 agosto) in piazza Quaranta Martiri dell’ottava edizione della Notte Bianca dello Sport di Gubbio. Gli interventi si sono svolti dal simulatore di caduta libera attrazione principale dell’edizione 2018, che viene dalla Francia.

Giancarlo Fiorucci, Presidente dell’associazione Leukos, ha affermato: “Siamo molto contenti di aprire questa Notte Bianca dello Sport. Volevo ringraziare tutti i volontari dell’associazione che gratuitamente hanno collaborato, volevo ringraziare gli sponsor e più di 100 sostenitori che ci hanno aiutato alla realizzazione dell’evento.

Inoltre un ringraziamento speciale all’Amministrazione comunale che quest’anno ancora di più ci ha sostenuto e ci ha aiutato come dei veri e propri collaboratori all’organizzazione dell’evento“.

L’assessore allo sport Gabriele Damiani ha dichiarato: “È l’ottavo anno consecutivo che l’associazione Leukos porta avanti questa manifestazione che è complessa nell’organizzazione. Noi come sempre abbiamo dato un supporto di tipo economico e logistico perché riteniamo che questa manifestazione sia in grado di esprimere tantissimi valori positivi, e porta alla città benessere e rivitalizza il nostro centro storico“.

Fiorucci, Stirati e Damiani durante l’apertura della Notte Bianca in piazza

E’ poi intervenuto il sindaco Filippo Stirati: “Un particolare apprezzamento per tutti i volontari che si adoperano per la migliore riuscita della serata e per gli altri appuntamenti che si snoderanno fino al prossimo mese di settembre e ottobre.

Noi vogliamo fare di Gubbio la città dello sport, è uno degli obiettivi strategici perché crediamo nei valori dello sport sotto il profilo della coesione sociale, dell’amicizia dell’incontro soprattutto tra i giovani.

Crediamo nello sport anche come strumento di promozione turistica quindi riteniamo che fare di Gubbio una città di questo tipo sia un fattore di grande traino per lo sviluppo del nostro tessuto sociale ed economico. Grazie per la tenacia con la quale la Leukos riesce a mantenere un appuntamento che va avanti da anni“.

In piazza Quaranta Martiri, per completare la cerimonia di apertura dell’ottava Notte Bianca dello Sport, si sono esibiti gli Sbandieratori mentre Luigi Rosetti (vice presidente della Leukos) ha effettuato il primo volo con il simulatore di caduta libera.

Di Ilaria StiratiFotografie Cronaca Eugubina 

venerdì 31 agosto 2018 - 19:40|Articoli, Sport|