Il Vice Comandante della Polizia Locale Massimo Pannacci: “Stiamo valutando la possibilità di modificare alcuni sensi unici o di allargare il divieto di sosta sul tratto a ridosso dell’incrocio affinché ci sia per gli automobilisti una maggiore visuale, poi sarà necessario anche rifare la segnaletica orizzontale

GUBBIO (F.C.) – Dal 2016 al 2018 sono cinque gli incidenti che si sono verificati all’incrocio tra via Aristotele e via Kant, tre dei quali nel 2016, uno nel 2017 e uno nel 2018.

Foto Incidente via Kant

Incidente tra via Aristotele e via Kant nel 2017 

Gli incidenti del 2017 e 2018

Mercoledì 8 novembre 2017, si verificò un’incidente che vide coinvolte due automobili, una Hyundai Atos e una Renault Captur.

A seguito dell’impatto, la Captur, condotta da una signora eugubina di 44 anni, si rovesciò, mentre l’altra automobile rimase danneggiata nella parte anteriore. La signora eugubina venne trasportata per accertamenti all’Ospedale comprensoriale di Branca.

Nel pomeriggio di sabato 18 agosto 2018, invece, si è verificato un incidente nel quale sono rimaste coinvolte due automobili: una Bmw condotta da un uomo di Gualdo Tadino di 47 anni e una Volkswagen Polo condotta da un ragazzo di Gualdo Tadino di 24 anni con a bordo una ragazza di Gualdo Tadino di 21 anni, con quest’ultimi che sono stati trasportati all’Ospedale comprensoriale di Branca per accertamenti.

Cinque incidenti dal 2016 al 2018

Dunque si sono verificati 5 incidenti in 3 anni all’incrocio tra via Aristotele (che collega via Michelangelo con via Perilasio) e via Emanuele Kant.

Un’incidenza piuttosto elevata se si considera che ci tratta una via secondaria come via Aristotele, parallela a via Tifernate, e di una breve e piccola traversa interna come via Kant.

Foto Pannacci Massimo

Il Vice Comandante Massimo Pannacci 

L’intervento del Capitano Pannacci

A questo proposito, Cronaca Eugubina ha contattato telefonicamente il Vice Comandante della Polizia Locale di Gubbio Capitano Massimo Pannacci, che in merito alla questione ha dichiarato: “E’ una problema di cui eravamo già a conoscenza.

Va detto che alcuni di questi incidenti, tra cui anche l’ultimo, si sono verificati in concomitanza con l’aumento del traffico in quella zona, causato dalla chiusura di altre vie che ha accentuato il problema.

Stiamo per concludere una fase di studio che ci serve per trovare le soluzioni più adatte a risolvere il problema, stiamo valutando la possibilità di modificare alcuni sensi unici o di allargare il divieto di sosta sul tratto a ridosso dell’incrocio affinché ci sia per gli automobilisti una maggiore visuale e poi sarà necessario anche rifare la segnaletica orizzontale.

Ripeto è una fase di studio che sta terminando, quindi a breve decideremo quali accorgimenti apportare in quella zona della città“.

Di Ilaria Stirati – Fotografie Cronaca Eugubina