Dopo un anno torna la Stagione Estiva di spettacoli classici al Teatro Romano. Ancillotti: “Per noi è motivo di orgoglio e soddisfazione”

L’assessore Ancillotti: “Permangono le ristrettezze economiche ma abbiamo avuto collaborazioni preziose, oltre a sponsor privati: la Regione Umbria ha assicurato un contributo che ci consente di proporre un cartellone interessante e la Sovrintendenza ha strettamente collaborato per risolvere alcune problematiche

Luca Violini

GUBBIO – Presentazione stamane (mercoledì 4 luglio) del programma della Stagione Estiva di spettacoli classici al Teatro Romano, da parte dell’assessore Augusto Ancillotti e del neo direttore del TSU (Teatro Stabile dell’Umbria) Nino Marino, presente anche Paola Mercurelli Salari direttrice del Palazzo Ducale, in rappresentanza del Polo Museale dell’Umbria.

Soddisfazione è stata espressa dall’assessore Augusto Ancillotti per una ripartenza di un appuntamento culturale di riferimento, non solo regionale ma anche nazionale: “Recuperiamo un anno di assenza forzata e inevitabile per questioni di bilancio e lo facciamo con gioia, perché per noi è motivo di orgoglio e soddisfazione.

Permangono le ristrettezze economiche ma abbiamo avuto collaborazioni preziose, oltre a sponsor privati: la Regione Umbria ha assicurato un contributo che ci consente di proporre un cartellone interessante e la Sovrintendenza in quanto proprietaria del Teatro Romano, ha strettamente collaborato per risolvere alcune problematiche.

Iaia Forte

Il cartellone propone 4 spettacoli incentrati sul mondo classico, in linea con la migliore tradizione. Voglio ringraziare in modo speciale la compagnia ‘Teatro della Fama’ che ripropone un’opera già allestita con successo ‘Lisistrata’, in una chiave di lettura particolare e dissacrante.

Il direttore del TSU Marino ha illustrato in dettaglio il programma, che si avvale di una nuova grafica con un disegno dell’artista François Olislaeger: “E’ la mia prima stagione a Gubbio e non potrei iniziarla nel modo migliore. Il rito del teatro e le parole dei grandi maestri saranno viecolati da interpreti di primo piano, in uno dei siti archeologici più belli d’Italia.

Iniziamo il 27 luglio con ‘Lisistrata, colei che scioglie gli eserciti’, intrigante versione del testo di Aristofane e proseguiamo il 2 agosto con le ‘Troiane’ con alcuni tra gli attori più amati dal pubblico, Siravo, Bonacelli e Valeria Ciangottini.

Martedì 7 agostoOdisseo’ sarà affidato alla voce di Luca Violini e infine domenica 12 agosto chiuderemo con due protagonista uniti nel palcoscenico e nella vita, Iaia Forte e Tommaso Ragno che interpreteranno ‘Enea e Didone’ dall’Eneide di Virgilio”.

Gli spettacoli sono tutti alle ore 21,15 e in caso di maltempo si effettueranno al Teatro Comunale. Le prenotazioni telefoniche sono riservate a coloro che non risiedono a Gubbio.

mercoledì 4 luglio 2018 - 16:03|Articoli, Cultura e Spettacolo|