Le segnalazioni riguarderebbero motocicli e scooter con i quali alcuni aggirerebbero i varchi elettronici di regolamentazione del traffico nella ZTL del centro storico di Gubbio

Il varco elettronico di Sant’Agostino

GUBBIO – Nei giorni scorsi il Comando della Polizia Locale ha reso noti i primi dati rilevati dai varchi elettronici entrati in funzione per la ZTL del centro storico di Gubbio anche in forma sanzionatoria dal 4 giugno, dopo la fase sperimentale: 1.337 i transiti abusivi, di cui 561 effettuati dal lunedì al giovedì e 776 tra venerdì e domenica.

Di questi, 220 sono motocicli e ciclomotori. Di seguito si elencano i transiti abusivi distinti per le diverse di porte di accesso in zona a traffico limitato: Porta San Pietro 177, Porta Santa Lucia 76, Via Cavour 22, Via Reposati 251, Porta Sant’Agostino 36, Via Savelli della Porta 124, Via dei Consoli 182.

I transiti abusivi in uscita, comprensivi degli ingressi abusivi in ZTL in senso contrario di marcia, sono 398, di cui 327 in Via della Repubblica e Via di Fonte Avellana.

Varco elettronico di San Pietro 

Le segnalazioni

A seguito della pubblicazione dei suddetti dati in questo sito d’informazione, la Redazione di Cronaca Eugubina ha ricevuto da alcuni cittadini eugubini delle segnalazioni relative alla possibilità di aggirare i varchi elettronici di regolamentazione dell’accesso alla ZTL, transitando per vie o vicoli minori del centro storico di Gubbio dove le telecamere non sono presenti.

Si eviterebbe così la possibilità di venire sanzionati dalle telecamere, entrando e uscendo dalla ZTL senza essere “visti“. Tali segnalazioni riguardano ciclomotori e scooter. 

A questo proposito la Polizia Locale di Gubbio starebbe vagliando delle soluzioni per rendere il sistema dei varchi elettronici ancora più efficiente e puntuale, mentre nell’immediato l’intenzione sarebbe quella di effettuare dei controlli più assidui con le pattuglie su quegli accessi alla ZTL al momento non sorvegliati da telecamere.

Di Francesco CaparrucciFotografie Cronaca Eugubina