Finale: Gubbio-Mestre 1-3. Decidono la partita le reti di Beccaro Spagnoli e Martignago. Per i rossoblù il gol di Casiraghi nel primo tempo

Nel primo tempo all’11’ Gubbio in vantaggio con Casiraghi, su assist di MalaccariAl 43′ pareggio del Mestre con Mauro BeccaroNella ripresa al 12′ raddoppio degli ospiti con Alberto Spagnoli. Nel finale azioni pericolose di Boscolo e Jallow. Al 48′ la terza rete di Riccardo Martignago

GUBBIO – Dopo la sconfitta di Santarcangelo e la lunga sosta di gennaio, il Gubbio torna in campo al “Pietro Barbetti” contro il Mestre, formazione con la quale pareggiò 1-1 all’andata sul campo neutro di Portogruaro.

Una squadra che gioca un buon calcio, uno dei migliori del girone“, ha definito il Mestre mister Dino Pagliari in conferenza stampa pre partita. Mentre il Presidente Sauro Notari ha ribadito che l’obiettivo stagionale è la salvezza, aggiungendo che la Società rossoblù sta lavorando per costruire la squadra per il futuro.

Gubbio che scende in campo senza Umberto Cazzola, che in settimana ha avvertito dei problemi muscolari. Al suo posto gioca Nicola Malaccari, al rientro dopo una lunga assenza per infortunio. E’ assente anche il laterale Alessio Lo Porto, al suo posto gioca Andrea Paolelli.

Mister Pagliari schiera Volpe tra i pali, Piccinni e Burzigotti coppia centrale difensiva, con Paolelli e Kalombo sulle fasce. A centrocampo Malaccari, Giacomarro, Sampietro e Ciccone. Il talentuoso Casiraghi dietro l’unica punta Ettore Marchi.

Gubbio-Mestre

Le formazioni di Gubbio-Mestre

Il Gubbio (in maglia rossoblù) scende in campo con il 4-4-1-1: Volpe, Paolelli, Piccinni, Burzigotti, Kalombo, Malaccari, Giacomarro, Sampietro, Ciccone, Casiraghi, Marchi (capitano). 

A disposizione: Costa, Paramatti, Valagussa, De Silvestro, Pedrelli, Jallow, Ricci, Bergamini, Manari, Libertazzi. Allenatore: Dino Pagliari

Risponde il Mestre (in maglia bianca da trasferta) con il 3-4-3: Favaro, Fabbri, Kirwan, Casarotto, Boscolo, Spagnoli, Beccaro, Perna (capitano), Politti, Stefanelli, Sottovia. 

A disposizione: Zironelli, Lavagnoli, Boffelli, Neto, Rubbo, Bonaldi, Gritti, Martignago, Zecchin. Allenatore: Mauro Zironelli. 

Il gol di Daniele Casiraghi

Primo tempo

La partita inizia subito a ritmi elevati, il Gubbio è spinto dall’incitamento dei tifosi della curva eugubina, che sostengono la squadra con cori e bandiere rossoblù al vento. Nei primi minuti di gioco è il Mestre a fare la partita, con i ragazzi di Pagliari che ripartono in contropiede.

Al 7′ un traversone di Fabbro attraversa pericolosamente tutta l’area di rigore rossoblù, nessun giocatore lagunare riesce a intervenire e l’azione sfuma. All’11′ il Gubbio recupera palla a centrocampo, Nicola Malaccari suggerisce in profondità per Daniele Casiraghi che, a tu per tu con Favaro, lo batte con un preciso rasoterra. Rossoblù in vantaggio alla prima azione offensiva della partita.

Ora l’inerzia della partita è decisamente a favore del Gubbio. Al 24′, sugli sviluppi di un calcio d’angolo dalla destra, Favaro anticipa in uscita il possibile colpo di testa di Burzigotti. Alla mezzora tiro da fuori area di Sottovia molto alto sopra la traversa della porta difesa da Volpe.

Al 35′ Ciccone parte dalla sinistra, salta l’uomo, converge verso il centro dell’area di rigore del Mestre, calcia in porta ma il suo tiro è centrale e Favaro para senza problemi. Al 41′ passaggio filtrante di Kirwan per Sottovia, che calcia in porta ma sull’esterno della rete.

E’ il preludio al gol del Mestre, che arriva al 43′ con Mauro Beccaro su passaggio di Dario Sottovia. Mister Dino Pagliari viene espulso per proteste. Dopo un minuto di recupero, il primo tempo termina 1-1.

Il gol del pareggio del Mestre

Secondo tempo

La ripresa inizia, come il primo tempo, con il Mestre che fa gioco e il Gubbio che cerca di ripartire in contropiede. All’12′ raddoppio del Mestre con Alberto Spagnoli che, con un preciso rasoterra dalla destra, insacca imparabilmente sul palo lungo.

Subito sui piedi di Malaccari la palla del pareggio, ma il centrocampista rossoblù calcia alto. Buona comunque la sua partita al rientro dal lungo infortunio.

La partita si fa molto veloce, con continui capolvolgimenti di fronte. Nicola Malaccari lascia il posto a De Silvestro, il centrocampista rossoblù esce dal campo zoppicando. Al 21′ esce Ciccone che accusa crampi, al suo posto Sulayman Jallow.

Il capitano Ettore Marchi è il primo ammonito della partita. Nonostante le sostituzioni da ambo le parti (al 27′ per il Mestre Lavagnoli ha sostituito Kirwan), l’inerzia della partita non cambia, con le occasioni pericolose legate a episodi o veloci contropiedi delle due squadre.

Al 35′ per il Mestre entrano Gritti per Stefanelli e Martignago per Sottovia. Il Gubbio sostituisce Daniele Casiraghi con il rientrante Paolo Valagussa.

Al 37′ traversone di Fabbri e colpo di testa di Boscolo di poco a lato. Capovolgimento di fronte, il tiro di Jallow in velocità esce di poco a lato della porta difesa da Favaro. Per il Mestre al 45′ esce Beccaro ed entra Neto Pereira, esce Casarotto al suo posto Rubbo.

Sono quattro i minuti di recupero. Al 48′ terzo gol del Mestre in contropiede con Riccardo Martignago.

Di Francesco CaparrucciFotografie Simone Grilli 

sabato 20 gennaio 2018 - 17:20|Articoli, Sport|