Nello Fiorucci: “In un anno siamo usciti dalla crisi del turismo. Ora lavoriamo seguendo un piano strategico di marketing turistico”

L’assessore Nello Fiorucci: “Dobbiamo creare delle strategie focalizzate sui prodotti per soddisfazione le esigenze dei turisti, stiamo cercando di lavorare assieme agli operatori locali di lavorare su linee di prodotto tematiche, come il turismo legato ai matrimoni, allo sport o al percorso francescano

Foto Via della Repubblica

Via della Repubblica

GUBBIO (F.C.) – In tema di turismo, durante la conferenza stampa della Giunta comunale alla Sperelliana, l’assessore Oderisi Nello Fiorucci si è concentrato sulle azioni intraprese dall’Amministrazione comunale in questo amobito e su come si è riusciti ad uscire dalla crisi provocata dal terremoto del 2016, in particolare nell’ultimo mese di dicembre 2017.

In questi anniha affermato Fiorucciabbiamo portato avanti varie azioni, ad esempio una strategia basata sul marketing turistico con un focus su prodotti tematici, l’istituzione di una Consulta per il turismo che non c’era mai stata prima d’ora, abbiamo messo l’imposta di soggiorno, le cui risorse le sfruttiamo per degli investimenti in ambito turistico e poi abbiamo dovuto far fronte agli effetti del sisma che ha coinvolto l’Italia centrale nel 2016.

Negli ultimi dieci anni, dall’inizio della grande crisi economica, gli arrivi e le presenze nella nostra città hanno avuto un andamento fatto di alti e bassi. Dal 2013 è iniziata una crescita che ha avuto un forte miglioramento dalla fine del 2015 e nei primi mesi del 2016 fino alle note vicende sismiche.

Quest’ultime hanno avuto degli effetti nel turismo anche nei primi sei mesi del 2017 che hanno visto un calo medio di oltre il 40% delle presenze, con dei picchi che hanno raggiunto anche più del 50%, tuttavia, in un anno, siamo usciti da questa crisi.

La ripresa del turismo in città è avvenuta soprattutto con il mese di dicembre e le festività natalizie 2017, durante le quali  siamo torniti ai livelli del 2015 che era stato un anno ottimo per Gubbio. Dobbiamo creare delle strategie focalizzate sui prodotti per soddisfazione le esigenze dei turisti, stiamo cercando di lavorare assieme agli operatori locali di lavorare su linee di prodotto tematiche, come il turismo legato ai matrimoni, allo sport o al percorso francescano.

Vogliamo mettere attrattori, servizi e infrastrutture per concentrarci su prodotti specifici di qualità.

Un contributo importante è dato dalle risorse dell’imposta di soggiorno che abbiamo adottato nel 2015, anche la Consulta del turismo che abbiamo istituito ci permette di svolgere le nostre azioni seguendo un piano strategico di marketing turistico e di dialogare in maniera costante con tutti gli operatori turistici”.

Di Ilaria StiratiFotografie Cronaca Eugubina

mercoledì 17 gennaio 2018 - 0:10|Articoli, Politica|