Segnali di ripresa del turismo a Gubbio. Buone previsioni anche per Capodanno e l’Epifania. “Un risultato che va oltre le aspettative”

Tino Casoli: “La cosa più bella è che sono state rifatte anche molte cene aziendali, di club o delle associazioni, il che sta a significare che anche gli eugubini hanno dato un buon apporto all’economia locale

Gloria Pierini: “Anche per Capodanno e Befana le previsioni sono buone. Possiamo dire che è un risultato che va al di là delle nostre aspettative, stiamo tornando ai dati del mese di dicembre degli anni scorsi

La nevicata a Gubbio della scorsa settimana 

GUBBIO (F.C.) – Appena trascorso il Natale, Cronaca Eugubina ha deciso di fare un punto della situazione con alcuni rappresentanti del settore alberghiero, extralberghiero e della ristorazione e con l’assessore al turismo Oderisi Nello Fiorucci per sapere quale sia stato l’andamento del turismo in città e quali sono le previsioni per le prossime festività di Capodanno e della Befana.

Già dal ponte dell’Immacolata, il trend è comunque parso in crescita con ben 822 camper venuti a Gubbio, in particolare per l’accensione dell’Albero di Natale più grande del mondo, e con tanti turisti che hanno affollato le vie del centro storico in questi weekend di dicembre che hanno preceduto il Natale.

Foto Tino Casoli

Tino Casoli

Le interviste

Dicembreha dichiarato Tino Casoliè stato il miglior mese dell’anno, anche le previsioni fino al 7 gennaio sono positive. Ovviamente l’afflusso di più di 800 camperisti ha fatto bene all’economia della città che racchiude non solo noi, ma anche gli albergatori e i commercianti di ogni genere.

Tuttavia la cosa più bella è che sono state rifatte anche molte cene aziendali, di club o delle associazioni, il che sta a significare che anche gli eugubini hanno dato un buon apporto all’economia locale. Poi va comunque detto che quando ci sono i ponti il raggio della clientela che viene a Gubbio è sempre ampio ed è stato un mese favoloso“.

Foto Gloria Pierini

Gloria Pierini

Queste festeha affermato la presidente dell’Associazione Host Gloria Pierinisono andate abbastanza bene e anche per Capodanno e Befana le previsioni sono buone. Possiamo dire che è un risultato che va al di là delle nostre aspettative, stiamo tornando ai dati del mese di dicembre degli anni scorsi, tralasciando il 2016 che è stato un anno molto difficile.

Questo risultato è stato frutto anche di una comunicazione importante fatta con l’Albero di Natale, tuttavia ringrazio coloro che hanno organizzato le attività del Natale, perché Gubbio si è dimostrata attrattiva non solo per l’Albero, ma anche per le tante attività che i turisti potevano svolgere e questo ha incentivato i turisti a restare in città per più giorni.

Speriamo che ci sia comunque una continuità per quanto riguarda il lavoro svolto e il trend intrapreso perché è importante per la nostra città, poi il fatto che a marzo la festa del Cross tornerà a Gubbio è una notizia molto positiva per il territorio“.

Non solo i settori alberghiero e della ristorazione sono andati bene in questo mese di dicembre, ma anche il settore extralberghiero come ha dichiarato a Cronaca Eugubina il presidente dell’associazione Iridium Mario Salciarini: “Nel mese di dicembre è cambiato tutto, abbiamo avuto tante prenotazioni, un risultato al di là delle aspettative. E’ stato decisamente il mese migliore dell’anno visto che fino a novembre i dati non erano per nulla buoni.

La pubblicità che è stata fatta è servita molto, abbiamo visto dei segnali di ripresa, ma bisogna ancora lavorare tanto per una promozione mirata, per la creazione di un brand Gubbio, visto che in questo il nostro territorio è ancora indietro. Tuttavia, il trend è in crescita e le buone premesse per il 2018 ci sono.

Poi, noi con l’associazione Host e l’associazione La Medusa stiamo organizzando un evento dedicato ai mattoncini Lego, che si svolgerà a Santo Spirito da marzo e settembre. Un evento che vogliamo promuovere in tutta Italia con lo scopo di riportare in città non solo le famiglie, ma anche le gite scolastiche, sfruttando anche la presenza della mostra dei dinosauri“.

Foto Isidoro Angeloni

Isidoro Angeloni

Da quello che ho visto facendo un giro in cittàha spiegato Isidoro Angeloni – sono state delle feste molto positive, era presente molta gente soprattutto nel centro città. Di conseguenza la maggior parte delle persone è rimasta a Gubbio e non c’è stato molto transito dove lavoro io, noi infatti lavoriamo diversamente, più con la gente di passaggio.

Sicuramente è stato fatto un bel lavoro, ma sono convinto che Gubbio potrebbe dare ancora di più, anche se comunque la situazione è decisamente migliore rispetto allo scorso anno e speriamo che d’ora in avanti sia sempre meglio“.

Anche l’Amministrazione comunale è rimasta molto soddisfatta dei risultati raggiunti in queste festività come ha spiegato l’assessore al turismo Oderisi Nello Fiorucci a Cronaca Eugubina: “Non abbiamo ancora i dati ufficiali, ma è evidente che queste festività siano andate molto bene. Le prenotazioni sono state tante e questo proseguirà anche per le feste di Capodanno e della Befana.

Foto Oderisi Nello Fiorucci

Oderisi Nello Fiorucci

Questo ottimo risultato è dovuto sia alla promozione che ha effettuato la Regione Umbria, all’offerta di attività qui in città legate al Natale e allo sforzo collettivo delle associazioni.

La tendenza intrapresa è positiva, poi la stagione 2018 verrà aperta a marzo con la Festa del Cross di nuovo qui a Gubbio e questa è una bella notizia per noi. Quello che mi ha stupito di più è stato il weekend subito prima del giorno di Natale che in termini di turismo è andato molto meglio di quanto pensassi.

Anche questo è un segnale che l’offerta di Gubbio è appetitosa e con tante attività e per questo ringrazio l’organizzazione delle attività legate al Natale. Come Amministrazione comunale siamo molto contenti perché è tornato a pieno il turismo in città“.

Di Ilaria Stirati – Fotografie Cronaca Eugubina

giovedì 28 dicembre 2017 - 0:29|Articoli, Attualità|