Durante la manifestazione, sono stati inoltre raccolti 10.000 euro che verranno devoluti ad alcune associazioni locali per progetti di beneficenza. Al termine della finale, sono state premiate le due squadre finaliste e il miglior libero del torneo, il ruolo del compianto Francesco Rampini, che è andato a Massimo Colaci della Sir Safety Conad Perugia

Foto Spirito di Squadra 2017

Spirito di Squadra 2017

GUBBIO (F.C.) – Di fronte ad una cornice di pubblico degna dei grandi palcoscenici, si sono affrontate nell’antipasto di Supercoppa Sir Safety Conad Perugia e Azimut Modena Volley per la finale 1-2 posto del torneo Spirito di Squadra 2017. A spuntarla è stata la formazione emiliana allenata da Radostin Stoytchev per 3-0 (25-22, 25-21, 25-22).

Modena ha schierato Bruno in palleggio, in diagonale con l’opposto Sabbi, Urnaut e Ngapeth i due schiacciatori, Bossi e Mazzone centrali con Salvatore Rossini libero. Ha risposto Perugia con la diagonale composta dal palleggiatore De Ceccol’opposto Atanasijevic, gli schiacciatori Berger e Zaytsev, i due centrali Ricci e Podrascanin e il libero Massimo Colaci.

Foto Spirito di Squadra 2017

L’attacco di Tine Urnaut

Partita subito infuocata con le squadre che regalano sprazzi di grande volley sin dai primi minuti, da una parte uno scatenato Atanasijevic, dall’altra parte lo imita Urnaut. Modena si porta subito sul 5-3 e poi con Urnaut trova anche i tre di vantaggio, prima sul 6-9, poi sul 8-11.

Dopo il rientro di Perugia, la partita si assesta sui binari dell’equilibrio. E’ poi Modena ad avere l’allungo decisivo sul 13-17 sfruttando le difficoltà di Perugia. Nonostante gli umbri provino a ricucire lo strappo, è Mazzone che mette a terra il punto del 25-22 che decide il set in favore degli emiliani.

Secondo set che si apre subito con le recriminazioni della Sir Perugia che lamenta un errore dell’arbitro nell’assegnazione dei primi due punti a Modena, il primo per una palla fuori, il secondo per un’invasione di campo. L’errore in schiacciata poi di Atanasijevic porta il parziale sullo 0-3. Zaytsev accorcia poi è Ngapeth a fare 1-4.  

Foto Spirito di Squadra 2017

La premiazione delle due squadre finaliste

E’ una Sir che commette molti errori in fase realizzativa facendo andare Modena sul 2-6 prima che gli stessi emiliani non regalino la battuta ai perugini con un altro pallone sulla retePerugia prova a rifarsi sotto, ma il grande protagonista del set è il francese di Modena Earvin Ngapeth che, grazie a grandi colpi di classe, trascina Modena alla vittoria anche di questo parziale per 25-21.

Non si affievolisce la fame di vittoria di Modena nel terzo set, partenza subito con le marce ingranate con Ngapeth che va subito a segno. E’ il muro di Modena ad essere il grande protagonista della giornata.

Le due squadre non ne vogliono sapere di allentare la presa, con Modena che cerca con Sabbi e Ngapeth di scappare nel punteggio verso il 3-0 finale, e Perugia che cerca di riaprire la contesa, ne viene fuori una lotta bellissima ed appassionante tra le due formazioni che infiammano la Polivalente con Modena che alla fine riesce a spuntarla anche in questo terzo set, vincendo la partita 3-0.

Foto Spirito di Squadra 2017

La premiazione di Massimo Colaci

Durante la manifestazione, sono stati inoltre raccolti 10.000 euro che verranno devoluti ad alcune associazioni locali per progetti di beneficenza.

Al termine della finale, sono state premiate le due squadre finaliste e il miglior libero del torneo, il ruolo del compianto Francesco Rampini, che è andato a Massimo Colaci della Sir Safety Conad Perugia.

Di Ilaria Stirati – Fotografie Simone Grilli