Primo tempo: Gubbio-Sudtirol 0-0. Rossoblù pericolosi con Giacomarro e Cazzola. Un gol annullato a Gyasi per fuorigioco

Il Gubbio si schiera in campo con Umberto Cazzola a centrocampo, Casiraghi e Marchi in attacco. Al 2′ pericoloso Giacomarro con un gran tiro da fuori area. Al 20′ risponde il Sudtirol con Gyasi. Al 25′ pericolosi Cazzola e Giacomarro. Al 40′ gol annullato a Gyasi per fuorigioco

GUBBIO – E’ una partita molto importante per i colori rossoblù, con l’arrivo in panchina del nuovo mister Dino Pagliari (in sostituzione dell’esonerato Giovanni Cornacchini) la tifoseria eugubina si aspetta un’inversione di marcia nei risultati e la prima vittoria stagionale allo stadio “Pietro Barbetti“.

Di fronte c’è il Sudtirol di mister Paolo Zanetti, una formazione completamente rinnovata rispetto alla passata stagione e composta da buoni giocatori di categoria, come l’ex rossoblù Zanchi, Vinetot e il centravanti Costantino. Nella passata stagione al “Barbetti” finì 1-0 per il Gubbio, con gol partita di Leonardo Candellone.

In settimana mister Pagliari ha lavorato molto sulla tattica, parlando ai giocatori e della squadra come di “un gruppo generoso, che può fare bene“. Il Gubbio si schiera in campo con le sorprese di Umberto Cazzola, Ricci e Ciccone rispetto alla formazione tradizionale. In attacco la coppia Casiraghi e Marchi.

Le formazioni di Gubbio-Sudtirol

Il Gubbio (in maglia classica rossoblù) scende in campo con: Volpe; Lo Porto, Dierna, Burzigotti, Kalombo; Cazzola, Ricci, Giacomarro, Ciccone; Casiraghi, Marchi. 

A disposizione: Costa, De Silvestro, Paolelli, Conti, Jallow, Piccinni, Bergamini, Fumanti, Sampietro, Manari, Libertazzi. Allenatore Dino Pagliari

Risponde il Sudtirol (in maglia bianca con strisce rosse) con: Offredi, Sgarbi, Frascatore, Cia, Smith, Fink, Zanchi, Baldan, Berardocco, Gyasi, Tait

A disposizione: D’Egidio, Bertoni, Costantino, Cess, Boccalari, Oneto, Gatto, Heatley, Berardi, Erlic, Roma. Allenatore Paolo Zanetti

Primo tempo

I rossoblù subito in attacco, al 2′ pericoloso Giacomarro con un tiro dal limite dell’area di rigore alto sopra la traversa della porta difesa da Offredi. La partita nei primi minuti è piuttosto equilibrata, con il Sudtirol e il Gubbio che cercano di giocare un calcio veloce, buona squadra gli altoatesini, ben messi in campo da mister Zanetti. Squadre corte, con le difese molto alte a centrocampo.

Nei primi 15 minuti il migliore in campo per i rossoblù è Kalombo, preciso in fase di impostazione e velocissimo nei recuperi. Al 20′ pericolosissimo il Sudtirol con un tiro di Gyasi a incrociare, di poco alto sopra la traversa della porta difesa da Volpe.

Al 25′ prima Cazzola e poi Giacomarro cercano senza successo il gol, la deviazione di un difensore altoatesino devia il pallone fuori. Poi Offredi con un’uscita alta toglie la palla dalla testa di Burzigotti. Al 32′ ancora dai piedi di Umberto Cazzola prende avvio un’azione pericolosa, che però nè CasiraghiMarchi riescono a finalizzare per la buona uscita bassa di Offredi.

Al 40′ gol annullato al Sudtirol, aveva segnato Gyasi su cross di Tait. Forse Volpe leggermente in ritardo. L’arbitro annulla per fuorigioco. Al 42′ bellissima punizione di Casiraghi, alta di pochi centimetri sopra la traversa. Un minuto di recupero.

Di Francesco CaparrucciFoto Simone Grilli 

domenica 1 ottobre 2017 - 15:16|Articoli, Sport|