Da decenni bambini e famiglie si ritrovavano nel primo pomeriggio in Piazza Oderisi per festeggiare e “segare la Vecchia“, con musica dal vivo e bevande offerte a tutti

GUBBIO – Tradizioni e memoria storica che si perdono. Infatti, giovedì 23 aprile, non si terrà a Gubbio il tradizionale appuntamento di mezza Quaresima con Segamo la Vecchia, che da anni si svolgeva in questo periodo dell’anno in piazza Oderisi.

Segamo la Vecchia” è sempre stato un abituale ritrovo per bambini e intere famiglie, un momento di festa genuina, di allegria, con musica dal vivo e bevande offerte a tutti.

Speriamo che almeno nei forni panetterie e pasticcerie di Gubbio, si continui la tradizione e specialmente all’interno delle famiglie eugubine, dove le nonne e le mamme erano solite preparare la Vecchia per i figli e nipotini.

Storicamente la Vecchia simboleggiava per i contadini la fine della brutta stagione, e il ritorno alla primavera e alla lavorazione dei campi. Ma anche, in periodo di digiuno quaresimale, un momento per un pasto succulento in allegria.

Di Luciano Casagrande