Ripristinato il piano di manutenzione straordinaria delle strade asfaltate per un importo di 775 mila euroSignificativi sono stati anche gli interventi sul patrimonio scolastico per 142 mila euro. Lavori in corso per un importo di 1.888.000 euro riguardano l’ultimazione della scuola di Semonte

Foto Giunta comunale

Il bilancio della Giunta comunale

GUBBIO – L’assessore Alessia Tasso ha fatto un bilancio del 2016 negli ambiti dei lavori pubblici, delle manutenzioni e dell’ambiente e ciclo dei rifiuti: “Nell’ambito dei lavori pubblici, nel 2016, abbiamo investito complessivamente 4.205.500 euro, dei quali 2.242.500 euro a carico del bilancio comunale, 1.288.000 euro come contributo della Regione Umbria e 675.000 come contributo del Miur.

Parlando delle grandi opere eseguite, l’investimento è stato di 1.302.500 euro con il quale è stato effettuato il completamento del piano -2 del PUC di San Pietro e dei relativi collegamenti, la realizzazione pavimentazione del Chiostro di San Pietro, i lavori di completamento del complesso di Santo Spirito.

Inoltre, Siamo tornati a mettere in moto il piano di manutenzione straordinaria delle strade asfaltate per un importo di 775 mila euro che hanno migliorato numerose zone e vie: via Leonardo da Vinci, via Tifernate, via Arboreto, via Beniamino Ubaldi, via della Piaggiola, Cipolleto, Ponte d’Assi, San Cipriano, Carbonesca,  Branca, Torre Calzolari, Padule, San Marco, Ferratelle, Fontanelle, Via Fontevole, Semonte,  Madonna del Ponte”.

Foto Alessia Tasso

L’assessore Alessia Tasso (Foto Simone Grilli)

Abbiamo investito 40 mila euroha proseguito l’assessore Tassoper il piano di manutenzione straordinaria del verde, che ha riguardato viale della Rimembranza, via Perugina, Piazza Quaranta Martiri. Significativi sono stati anche gli interventi sul patrimonio scolastico per 142 mila euro, in particolare nelle seguenti scuole: materna di Padule, palestra di Mocaiana, scuola media Mastro Giorgio Nelli, spostamento della scuola di San Martino e lo spostamento della scuola di Carbonesca. 

Abbiamo dei lavori in corso per un importo di 1.888.000 euro che riguardano l’ultimazione della scuola di Semonte, il completamento dei lavori in via Perugina, la realizzazione dell’edificio per anziani autosufficienti, del percorso lungo l’acquedotto romano e la sostituzione di 50 punti luce pericolanti”.

Foto Alessia Tasso

Alessia Tasso durante il convegno

L’assessore Tasso ha inoltre fatto il punto della situazione riguardo il piano manutenzioni: “A partire dal mese di febbraio, ovvero da quando è stato riorganizzato il servizio di ricezione, sono arrivate all’ufficio 1.289 segnalazioni.

Gli interventi principali hanno riguardato la  manutenzione delle strade comunali non asfaltate dell’area di Burano, Contessa, Villamagna, Carpiano, San Cipriano, Montepicognola, la chiusura di buche su alcune strade asfaltate e l’appalto per 5 tagli erba all’anno delle aree verdi del Teatro Romano, Vittorina e Guastuglia”.

Parlando del settore ambiente e ciclo dei rifiuti, l’assessore ha affermato: “Il servizio di gestione e raccolta dei rifiuti viene completamente coperto dalla TARI, che nel 2016 è ammontata a 3.931.890 euro. Tra i principali interventi eseguiti abbiamo l’ampliamento del porta a porta da 1300 utenti nel 2015 a 3200 con un aumento del servizio del 60%, l’inserimento tra le frazioni di rifiuti dell’alluminio e dell’acciaio da raccogliere assieme al vetro, l’introduzione dei progetti Sagre ecologiche e Porta a Porta a Scuola. 

Nel periodo che va da luglio a dicembre 2016, ovvero i mesi interessati dall’aumento del servizio di porta a porta fino a 3.200 utenti abbiamo potuto constatare la costante diminuzione dell’RSU prodotta, solo 331 tonnellate, per un risparmio di 36.000 euro e l’aumento della raccolta differenziata degli altri prodotti e della percentuale in generale, +4,5%.

Foto Alessia Tasso

Alessia Tasso al Cassata

Uno dei principali progetti per il 2017 è l’ampliamento del servizio di raccolta dei rifiuti porta a porta nella zona all’interno della variante, arrivando in tal modo a servire circa 3.500 utenti in più rispetto al 2016 per un totale di 6.700 utenti che equivalgono a circa 17.000 cittadini. Con questa operazione si arriverà ad una percentuale di raccolta differenziata di oltre il 60 %”.

Di Ilaria StiratiFotografie Cronaca Eugubina