Primo tempo dominato dai rossoblù di Magi che segnano con Paolo Valagussa e Leonardo Candellone, legittimando una netta superiorità. Nel finale di tempo grandi parate di Antonio Narciso. Nella ripresa forcing del Mantova. Al 38′ Musto sbaglia un calcio di rigore. Nel finale altro grandissimo goal di Daniele Ferretti

Foto Tifosi rossoblù

Tifosi rossoblù a Mantova

MANTOVA – Dopo la pioggia incessante di venerdì pomeriggio, torna il sole e una giornata gradevole a Mantova dove allo stadio “Danilo Martelli” si gioca Mantova-Gubbio.

Una partita importante per entrambe le squadre: il Gubbio infatti insegue l’alta classifica distante soltanto quattro lunghezze, mentre i lombardi vogliono i tre punti per tirarsi fuori dalla bassa classifica (penultima posizione davanti soltanto al Forlì).

I rossoblù sono arrivati a Mantova dopo un’intensa settimana di allenamenti al “Pietro Barbetti“, mister Magi ha predicato umiltà e grinta: “Sarà una prova di maturità“, ha affermato il tecnico eugubino in conferenza stampa.

Foto Tifosi eugubini

Altri tifosi eugubini a Mantova

Al seguito degli uomini di Giuseppe Magi una trentina di tifosi giunti da Gubbio, distribuiti tra settore ospiti e tribuna centrale. Presenti al “Danilo Martelli” anche il presidente Sauro Notari, il Ds Giuseppe Pannacci e Moreno Zebi.

Il Gubbio (che gioca con la nuova maglia rossoblù) si schiera in campo con gli stessi effettivi di Fano, l’unica novità è l’inserimento di Leonardo Candellone al centro dell’attacco al posto di Lorenzo Musto. Confermatissima la difesa esperta con Narciso tra i pali, Marini e Zanchi laterali, Burzigotti e Rinaldi centrali. A centrocampo Croce fa il regista, Valagussa e Giacomarro le mezzali. In attacco il tridente classico Ferretti, Candellone, Casiraghi. 

Foto Gubbio calcio

La formazione rossoblù a Mantova

Le formazioni di Mantova-Gubbio 

Il Mantova 3-4-3 (in maglia bainca con banda trasversale rossa) si schiera in campo con: Bonato, Gargiulo, Siniscalchi, Carini, Di Santantonio, Zammarini, Raggio Garibaldi, Regoli, Laplace, Marchi, Caridi. A disposizione: Maniero, Bandini, Romeo, Menini, Tripoli, Maccabiti, Salifu, Ruopolo. Allenatore: Luca Prina.

Il Gubbio 4-3-1-2 (in maglia nuova rossoblù) risponde con: Narciso, Marini (Capitano), Burzigotti, Rinaldi, Zanchi, Valagussa, Croce, Giacomarro, Ferretti, Candellone, Casiraghi. A disposizione: Volpe, Pollace, Petti, Romano, Musto, Ferri Marini, Marghi, Conti, Bergamini, Costantino, Kalombo. Allenatore: Giuseppe Magi. 

Foto Paolo Valagussa

Paolo Valagussa esulta dopo il goal del 1-0

Primo tempo

Si gioca in un clima di contestazione della tifoseria lombarda nei confronti della proprietà del Mantova calcio. Il Gubbio inizia subito all’attacco alla ricerca del vantaggio. Il Mantova si difende e riparte in contropiede.

Al 3′ rossoblù subito in vantaggio con un grande goal dai venticinque metri di Paolo Valagussa, il portiere Bonato viene scavalcato dalla traiettoria imparabile del centrocampista eugubino. Gubbio in vantaggio!

Foto Leonardo Candellone

Il raddoppio di Leonardo Candellone

Al 4′ Daniele Casiraghi reclama un calcio di rigore per atterramento in era di rigore, l’arbitro signor Francesco Guccini fa segno di proseguire. Risponde Di Santantonio con un tiro da fuori di poco alto sopra la traversa della porta difesa da Narciso. L’avvio della partita è scoppiettante da ambo le parti, mentre prosegue la contestazione dei tifosi di casa.

Al 5′ Burzigotti di testa impegna Bonato, sulla ribattuta Alex Marini non riesce a correggere in rete. Attorno alla mezzora la partita cala di intensità. Il Mantova attacca ma senza farsi mai seriamente pericoloso dalle parti di Narciso. Michele Rinaldi rimedia un’ammonizione per un fallo al limite della’rea di rigore rossoblù. Al 27′ triangolazione Casiraghi, Ferretti e Candellone, con quest’ultimo che dalla destra insacca in diagonale sul palo lungo alla sinistra di Bonato. E’ il raddoppio del Gubbio.

Foto Antonio Narciso

Le parate di Narciso nel primo tempo

Al 32′ Alex Marini si divora il secondo goal a tu per tu con Bonato, calcia di pochissimo a lato. Capovolgimento di fronte, tiro di Caridi e grande parata di Narciso. Al 35′ doppia sostituzione per il Mantova, escono Raggio Garibaldi e Laplace, ed entrano Salifu e Ruopolo.

Poi bel tiro dalla sinistra di Casiraghi e parata plastica di Bonato. Al 38′ Ruopolo calcia in rete dal dischetto dell’area di rigore, Antonio Narciso si supera con una grande parata. La palla, deviata dal portiere eugubino, sbatte sul palo ed esce a lato.

I tifosi lombardi abbandonano anzi tempo la curva. Al 43′ tiro a bruciapelo di Marchi e ancora una grande parata di Narciso, che risponde da grande campione.

Foto Daniele Casiraghi

Daniele Casiraghi

Secondo tempo

Avvio di ripresa importante per il Mantova, che cerca di schiacciare il Gubbio nella propria metà campo. Il Mantova sembra affidarsi alla classe di Caridi, che suggerisce per i compagni e tenta in tutti i modi di rendersi pericoloso per riaprire la partita. Il Mantova preme il Gubbio si difende. Al 14′ Magi sostituisce Leonardo Candellone con il capitano Alfredo Romano.

Al 19′ Narciso respinge con i pugni un tiro ravvicinato di Regoli. Poi esce Daniele Casiraghi ed entra al suo posto Lorenzo Musto. La partita è spigolosa, il Gubbio soffre ma si difende bene. Al 25′ punizione dal limite di Siniscalchi di poco alta sopra la traversa. Al 31′ terza sostituzione del Gubbio, esce Dario Giacomarro ed entra Sedrick Kalombo.

Foto Lorenzo Musto

Il rigore fallito da Musto

Al 35′ fallo di rigore di Carini su Musto. Espulso Siniscalchi. Ma al momento di calciare Lorenzo Musto scivola sul piede di appoggio e Bonato para allungandosi in tuffo sulla sua destra.

Il Mantova continua a spingere anche nei minuti finali. Discese pericolose di Kalombo sulla fascia sinistra. Tre minuti di recupero. Nel finale Daniele Ferretti sfiora il terzo goal, para Bonato.

Azione successiva e terzo goal del Gubbio, con un pallonetto di Daniele Ferretti. Un goal molto simile a quello messo a segno a Fano.

Francesco CaparrucciFotografie Simone Grilli