Mister Magi, nel corso delle interviste e poi in sala stampa, ha colto l’occasione per augurare Buona Pasqua a tutti i tifosi eugubini e alla città di Gubbio 

Foto Giuseppe Magi

Giuseppe Magi

GUBBIO – Il Gubbio supera 3-2 il Mantova di Gabriele Graziani, e consolida il sesto posto in classifica a 53 punti. Una rimonta importante quella dei rossoblù, che da morale e fiducia in vista della difficile trasferta di lunedì di Pasqua a Reggio Emilia contro la Reggiana. 

Subito sotto di un gol con la rete di Vinetot, gli uomini di Magi nella ripresa, disputando una grande partita, hanno rimontato lo svantaggio iniziale, con reti di Ferri Marini, Valagussa e Zanchi, di Guazzo la rete del 3-2 su rigore.

In conferenza stampa mister Giuseppe Magi afferma: “Si, un bel Gubbio nonostante lo svantaggio pronti via, c’è stata reazione e potevamo pareggiare subito. Sembrava una partita stregata, invece i ragazzi hanno dato fondo a tutte le energie fisiche e nervose ed è venuta fuori una partita entusiasmante. Abbiamo creduto di poter recuperare questo risultato, non volevamo perdere e nemmeno pareggiare, volevamo vincere.

Le tre sconfitte consecutive ci hanno insegnato a stare con i piedi per terra. La squadra ha avuto una reazione rabbiosa. Sono particolarmente contento perché abbiamo reagito, era la risposta che cercavo. Oggi il Gubbio ha dimostrato di voler riprendere il percorso intrapreso nella prima parte di campionato. 

Foto Gubbio-Mantova

La formazione rossoblù

Tre gol messi a segno da tre giocatori diversi, significa che la squadra ricrea tanto. Le risposte che cercavo le ho trovate. Ora dobbiamo prepararci bene per Reggio Emilia, andremo lì a testa alta. 

Mi fa particolarmente piacere che Paolo Valagussa sia tornato al gol, è stato bravo nella ripresa a giocare in un ruolo diverso, quando lo abbiamo allargato sulla fascia. L’astinenza dal gol un po gli pesava. Sono due partite, che i cambi cambiano la partita.

Chi è entrato ha fatto bene. Solo con il gioco di squadra si esce da queste situazioni, e non con i singoli“.

Fotografie Cronaca Eugubina e Simone Grilli 


Condividi