Francesco: La città è viva, i giovani ci sono, e per la maggior parte sanno divertirsi in maniera sobria e produttiva, nel senso che sanno viversi la città. Elia: Questo è un momento positivo per la città anche perchè torna tanta gente per i Ceri. Paolo: Esci, ti diverti, stai con gli amici. Si cerca la giusta compagnia

Foto Aljosja Battistelli

Aljosja Battistelli

GUBBIO (F.C.) – Centro storico di Gubbio tristemente famoso soltanto per atti di vandalismo, spaccate e furti, o anche cuore della movida e del sano divertimento di tanti ragazzi e ragazze eugubini?

Il centro storico della nostra città, e più in particolare Corso Garibaldi, sembra essere tornato dopo alcuni anni punto di ritrovo nei fine settimana e nei giorni festivi di centinaia di ragazzi e persone più adulte, che passeggiano e si ritrovano nei locali aperti fino a tarda sera per parlare e trascorrere ore felici e di sano divertimento.

La sera di domenica 16 aprile (giorno di Pasqua), Cronaca Eugubina è stata proprio a Corso Garibaldi, dalle ore 22 in poi, per testimoniare con interviste (raccolte da Ilaria Dormicchi) ai ragazzi e ai gestori dei locali che questa parte di centro storico è tornata ad essere viva propronendo un divertimento sano senza eccessi.

Queste le parole di Aljosja Battistelli (propietario del Billopoto Lounge Bar in via Cairoli): “Le serate dei giovani eugubini iniziano con gli aperitivi (noi offriamo ad esempio Franciacorta e prosecchi), poi proseguono con la cena per poi ritornare nei locali notturni come il Billopoto per bere dei cocktail e divertirsi con della musica.

Cerchiamo di far passare ai giovani la serata in questo modo, senza pensare alla negatività di situazioni come gli atti di vandalismo. Cerchiamo di divertirci in modo sano, bere di qualità e ascoltare buona musica“. 

Foto Alessio Ragnacci

Alessio Ragnacci

Alessio Ragnacci (proprietario della Pasticceria Italia in Corso Garibaldi): “Sono una minoranza coloro che hanno causato problemi in centro, quasi tutti i nostri clienti (giovani e signori per così dire) non hanno mai creato problemi nè all’interno del locale nè nei dintorni. I ragazzi si divertono in maniera sana anche qui nei bar dove molta gente crede che si faccia abuso di sostanze alcoliche, ma è soltanto un tabù, un pregiudizio che si ha ultimamente verso i giovani, ma non è così.

E’ un sano divertimento magari accompagnato da qualche prodotto alcolico, ma senza esagerare come hanno sempre fatto tutti. Sono molti i cocktail che i ragazzi preferiscono, dallo Spritz che è un ever green ai nuovi mojti aromatizzati, ai cocktail americani che mensilmente escono“. 

Foto Bella Ischia

Lo staff di Bella Ischia con il pizzaiolo Nunzio Mastropasqua

Nunzio Mastropasqua (pizzaiolo della pizzeria Bella Ischia in Corso Garibaldi): “I giovani da noi vengono principalmente per divertirsi, per fare un giro pizza o dei compleanni. A me fa piacere perchè, dopo tutta questa pubblicità negativa legata al terremoto, spero che ci sia sempre più gente e movimento a Gubbio per tutti i locali pubblici presenti lungo Corso Garibaldi.

La pizza più chiesta è la Re Puzzone, fatta con patete e salsiccia sopra, i ragazzi chiedono la pizza Topolino con wustel e patate. In questo periodo di Pasqua si è visto anche un po di turismo, ma non è un granchè ancora. Molti ragazzi, soprattutto durante i compleanni, fanno i selfie e li postano nei social“.

Proseguendo la nostra passeggiata lungo Corso Garibaldi abbiamo incontrato tanti ragazzi e ragazze, raccogliendo delle testimonianze sul modo in cui passano le giornate di festa e intendono il divertimento.

Foto Elia e Paolo

Elia e Paolo

Elia: “La compagnia è quella che conta, noi siamo un gruppo di ragazzi tranquilli. Facciamo un giro sul Corso e andiamo a bere qualcosa tutti insieme, questo è un momento positivo per la città anche perchè torna tanta gente per i Ceri. Però anche negli altri mesi dovrebbero valorizzare di più la città perchè è triste, a volte, vedere il Corso palesemente vuoto“.

Paolo: “Nei locali cerchiamo divertimento, musica, magari ti bevi un cocktail. Esci, ti diverti, stai con gli amici. Si cerca la giusta compagnia. Molti qui studiano e lavorano, quando esci pensi a divertirti“. 

Foto Francesco Costantini

Francesco Costantini

Francesco: “Passo il sabato sera principalmente con gli amici cercando di divertirsi. Certo, si beve qualcosina, ma sempre senza esagerare. Molti ragazzi trentenni hanno la macchina, quindi bisogna starci con la testa. E soprattutto bisogna starci con la testa quando si sta in mezzo alla gente, perchè fare abuso di alcol o di altre sostanze danneggia molto il tessuto sociale, soprattutto tra i giovani.

La città è viva, i giovani ci sono, e per la maggior parte sanno divertirsi in maniera sobria e produttiva, nel senso che sanno viversi la città“.

Fotografie e video Cronaca Eugubina – Montaggio video Gianni Pierucci